Recensione Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto

La degna conclusione di una magnifica trilogia animata.
Daniele Errera Di Daniele Errera(1 febbraio 2019)

Il terzo episodio di Dragon Trainer non delude certamente le aspettative tecniche, di sceneggiatura e quindi complessive. La costruzione circolare fa sì che questo sia l’ultimo episodio di una bella trilogia, mai banale, non stereotipata ed apprezzata sia dai più piccoli che dai grandi. Nuovamente i nemici si consolidano e dichiarano guerra all’utopia di Hiccup, quella di creare un mondo in cui i draghi e gli esseri umani possano coesistere pacificamente. Il leader dei vichinghi spingerà il suo popolo a lasciare quelle terre considerate ormai pericolose al fine di trasferirsi nel Mondo Nascosto. Da qui il titolo della pellicola.

The hidden world è il terzo film di una saga che ha appassionato soprattutto i bambini. Tuttavia, si dall’inizio ed anche vedendo esclusivamente l’ultimo episodio della trilogia, si può capire che lo stile del canadese Dean DeBlois (regista e sceneggiatore) non è stato ‘corrotto’ dalla popolarità ricevuta e dal successo meritatamente incassato: la pellicola mette insieme emozioni, sentimenti, serietà e pochi momenti di ilarità e simpatia assieme a parti tecniche veramente d’alto livello. È un tripudio di colori, alcuni tratti sono veramente caleidoscopici. O oscuri, scuri, sporchi. I colori, tra i fili conduttori del lavoro di DeBlois, riprendono spesso i sentimenti in gioco in quel momento: il lavoro fatto dal direttore della fotografia Gil Zimmerman è da applausi e arriva a culmine della progettualità messa in campo in tutti gli episodi della saga. 

La sceneggiatura è anche di alto livello, si era detto. Inizialmente è forse troppo didascalica, ma c’è una ragione: desidera riassumere certe nozioni, introdurne altre ed infine tagliare i tempi per far rientrare la pellicola nella leggerezza di poco più di 100 minuti. DeBlois si avvale anche dei flashback, prezioso strumento sceneggiativo, per esprimere la volontà di Hiccup di cercare il Nuovo Mondo.

Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 1

Dragon Trainer 3 non è per niente banale. Sembra cucito sui temi di disuguaglianze sociali e razzismo che affliggono alcune società contemporanee: gli antagonisti dei vichinghi parlano di superiorità della razza umana su quella dei draghi, di incompatibilità nonostante le volontà delle parti di coesistere. Sembra sfogliare un quotidiano, metaforicamente parlando.

I rimandi, le citazioni e i tributi a film più o meno recenti sono parecchi, che si trattino di film o di cartoni animati: si passa dal balletto di Sdentato e Furia Chiara, corrispettivo di Ann Darrow/Naomi Watts nel King Kong di Peter Jackson (2005), alla dimostrazione di rispetto dei draghi al loro Alfa, evidente citazione del ‘battesimo’ di Simba ne Il Re Leone (1994). E se i colori nel mondo nascosto ricordano quelli di Avatar, le easter eggs presenti riportano a Pirati dei Caraibi, Coco e addirittura Aladdin.

Trai limiti della pellicola vi è forse  la classica motivazione che porta i ‘cattivi’ a coalizzarsi – business – e la personalità dell’antagonista principale, Grimmel il Grifaio, che rientra nel novero dei soliti nemici ‘alla Bane’ de Il Cavaliere Oscuro: fortissimi, ma inizialmente sottovalutati e che hanno le caratteristiche di tranquillità, razionalità e professionalità.

Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214800
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214799
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214798
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214797
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214796
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214795
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214794
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214793
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214792
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto - Immagine 214791

Dragon Trainer – Il Mondo Nascosto resta un’ottima opera della DreamWorks, che non cerca ossessivamente di strappare una risata al pubblico, ma che invece va nel profondo dei rapporti umani e non solo. Un finale non scontato fa da corollario, poi, ad una parte tecnica che non ha assolutamente nulla da invidiare alla Disney – Pixar. Uno di quei cartoni per i quali, certamente, vale la pena acquistare il biglietto.

Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto

Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto Cover
  • Titolo Originale: How to Train Your Dragon: The Hidden World
  • Regia: Dean DeBlois
  • Produzione: DreamWorks Animation, Mad Hatter Entertainment
  • Nazionalità: USA
  • Distributore: Universal Pictures
  • Sceneggiatura: Dean DeBlois
  • Genere: Commedia, Avventura, Azione, Animazione
  • Durata: 104 min.
  • Data di uscita: 31 gennaio 2019
Empire
Future Man
Future Man

Viaggi nel tempo e fantascienza in una serie tv che non si prende sul serio e gioca con le citazioni pop

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

Recap Episodio 8x01

Il Trono di Spade
Il Trono di Spade

Le fan theories più assurde e... probabili sul finale di una grande serie

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

L'ottava ed ultima stagione è ormai alle porte

Ultraman

2

Ultraman

Il ritorno del gigante di luce, ma meno gigante del solito

Empire
La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.

La Llorona - Le lacrime del male
La Llorona - Le lacrime del male

L'universo di The Conjuring aggiunge un nuovo tassello al mosaico

Ma cosa ci dice il cervello
Ma cosa ci dice il cervello

Paola Cortellesi si fa in quindici!

Cafarnao - Caos e miracoli
Cafarnao - Caos e miracoli

Dall'inferno libanese agli Oscar 2019

Unicorn Store

1

Unicorn Store

Non è tutto oro quel che luccica