Recensione Domani è un altro giorno

Mastandrea e Giallini commuovono e fanno sorridere il cuore affrontando la malattia.
Ylenia Politano Di Ylenia Politano(22 febbraio 2019)

Cosa succede se il tuo migliore amico da trent’anni ti dice che ha una malattia terminale e tu vivi in un altro continente? Succede che parti senza dirglielo anche se volare ti terrorizza, che il jetleg va a farsi benedire e che quattro giorni insieme diventano troppo brevi ma così intensi che ti sembrano gli unici giorni di cui non potresti fare a meno. È questa la storia di Domani è un altro giorno, remake del film spagnolo Truman, un vero amico è per sempre (2015, regia di Cesc Gay, con Ricardo Darin e Javier Camara) vincitore di molti premi e acclamato da pubblico iberico e internazionale (meno fortunata l’uscita italiana).

Simone Spada (Hotel Gagarin) ha scelto di misurarsi con questa opera girandone la versione italiana e “nuova”, con una coppia di attori  (e amici) che fa sorridere e commuovere, riflettere e divertire, Marco Giallini (Giuliano) e Valerio Mastandrea (Tommaso), cinquantenni dalle vite diverse - uno attore spiantato e seduttore, che vive con un cane, Pato, che cura come e più del figlio che ormai è grande ed è all’estero a studiare - l’altro accasato ed emigrato in Canada,  padre responsabile, insegnante di robotica – camminano sul filo della commedia e del dramma, passando da battute e cinismo ad abbracci e lacrime, come nella vita vera del resto. E se gli uomini spesso hanno più pudore nel mostrare i legami di amicizia, in questo caso Tommaso e Giuliano non si risparmiano: abbracci e affetto, confessioni e tenerezza, si appoggiano uno alla spalla dell’altro in un gioco di complicità rara.

Tra loro Paola (Anna Ferzetti) sorella di Giuliano, la donna forte, sorella e amica, madre single, amante improvvisata, che cerca di portare ordine e razionalità con grande amore, in un momento disperato e difficile. Un film che tocca temi importanti: la malattia, l’amicizia, la sincerità, la morte, ma che parla soprattutto di vita, e di amore. “Alla fine cosa conta? L’amore, i rapporti  umani…” dice Giuliano (Giallini), single incallito che sfugge dalle relazioni amorose ed ogni sera calca il palcoscenico, come a dimostrare che nulla lo può fermare, e che solo lui è padrone della sua vita. E se Tommaso (Mastandrea) non lo giudica, ma gli sta accanto con poche parole e grandi gesti, Paola (Ferzetti) lancia parole forti e taglienti come lame.

La storia viaggia tra le strade di Roma, Barcellona e i voli tanto temuti da Tommaso, ma soprattutto sui binari di un rapporto profondo e senza schemi, che sembra davvero poter superare qualsiasi distanza. La sceneggiatura di Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo (Boris) mantiene la struttura e gran parte dei dialoghi dell’originale, ma reinterpreta la storia, sebbene universale, in chiave italiana. Il titolo è quello della canzone di Ornella Vanoni, qui cantata dalla voce potente di Noemi.

Domani è un altro giorno - Immagine 2

Domani è un altro giorno è un dramma colorato da sfumature comedy, equilibrato e ben confezionato. Cast azzeccato e affiatato, lancia spunti di riflessione intimi e sociali, senza mai annoiare. 

Domani è un altro giorno

Domani è un altro giorno Cover
  • Regia: Simone Spada
  • Produzione: Maurizio e Manuel Tedesco
  • Nazionalità: Italia
  • Distributore: Medusa Film
  • Sceneggiatura: Giacomo Ciarrapico, Luca Vendruscolo
  • Genere: Drammatico, Commedia
  • Data di uscita: 28 febbraio 2019
  • Cast: Valerio Mastandrea, Marco Giallini
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
Shazam!

1

Shazam!

La potenza di un supereroe con il cervello di un ragazzino. Cosa mai potrà andare storto?

Peppermint - L'Angelo della vendetta

2

Peppermint - L'Angelo della vendetta

Una strepitosa Jennifer Garner ci regala un avvincente revenge movie al femminile

Shazam!
Shazam!

Basta una parola per diventare un supereroe!

Instant Family
Instant Family

Si ride e si piange nel nuovo dramedy di Sean Anders

Captive State

3

Captive State

Gli alieni sono arrivati e governano la Terra