Recensione Dal Tramonto all'Alba

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (29 Settembre 2001)
Se avete visto il film diretto da Robert Rodriguez, scritto ed interpretato da Quentin Tarantino, e tratto da un racconto di Robert Kurtzman, sapete già chi sia il protagonista di questo gioco. La trama era abbastanza semplice: i due protagonisti, due gangster piuttosto originali, si ritrovano in uno squallido locale animato da affascinanti vampire. Quando i mostri si rivelano comincia la lotta per la sopravvivenza. Seth Gecko, dopo essere sopravvissuto a una notte all'inferno, è ora alle prese con la giustizia. Si trova in viaggio a bordo della "Rising Sun" una nave cisterna trasformata in carcere di massima sicurezza. Condannato a morte per omicidio, sta aspettando l'esecuzione, ma proprio mentre il suo avvocato gli comunica che la grazia gli è stata rifiutata accade l'imprevedibile
Dal Tramonto all'Alba - Immagine 1
Ecco Seth, il protagonista
Uno dei condannati, Scott Wilson, già sulla sedia elettrica, ha un fratello premuroso e un po' vampiro: insieme a un gruppo di suoi amici, evidentemente legati da un giuramento di sangue, arriva sulla nave prigione e svelata la propria identità, fa strage di guardie e secondini e libera il congiunto. Clarence Wilson ha ormai preso il controllo della nave ed ha vampirizzato la maggior parte dei detenuti e dei secondini, facendo strage dei rimanenti. Seth è scampato alla carneficina e insieme agli altri pochi sopravvissuti è deciso a liberare il mondo da questa piaga e soprattutto è fermamente intenzionato a vedere un'altra alba..
SOLITA NOTTE DA LUPI..
Il primo impatto con il gioco è con una sequenza che introduce il personaggio di Seth e lo mostra all'interno della sua piccola cella a bordo della nave prigione mentre parla a Bruce Kleinfeld, il suo avvocato, proprio quando sopra di lui la banda di vampiri comincia il massacro: uscito dalla cella ha inizio il gioco vero e proprio. L'atmosfera di questo titolo sviluppato da GameSquad, gli stessi di The Devil Inside e dal creatore di Alone in The Dark, Hubert Chardot, è molto coinvolgente: lo scenario è originale e le varie ambientazioni sono ricche di particolari. Complessivamente il gioco comprende venti "livelli" da portare a termine prima dello scontro finale con il capo-vampiro Clarence
0 commenti