Recensione Crysis

La rivoluzione FPS targata Crysis.
Matteo ThomannDi Matteo Thomann (22 novembre 2007)
Sviluppato dalla software house tedesca Crytec, già autori dell'ottimo Far Cry, Crysis è lo sparatutto in prima persona che ha fatto impazzire d'attesa tutti gli appassionati del genere. Non si ricordava così tanto hype attorno ad un titolo dai tempi di half life 2., in particolar modo per l'elevata qualità tecnica e artistica del materiale mostrato, tanto da instillare in molti il dubbio di immagini e video abilmente ritoccati grazie alla computer grafica. Per fortuna, si sbagliavano.
Crysis - Immagine 1
Crysis - Immagine 2
Crysis - Immagine 3
Ambientato nel 2019, Crysis ci da la possibilità di vestire i panni di "Nomad", membro di una squadra speciale dell'esercito americano, catapultato su un'isola tropicale nel Pacifico, alla ricerca di un team di archeologi americani di cui non si sono perse le tracce. L'unica cosa che sappiamo è che l'esercito Nord Coreano ha invaso l'isola, l'ha messa in quarantena e ha evacuato tutta la popolazione civile. Per portare a termine il nostro compito abbiamo a disposizione le solite armi: binocoli speciali, visori ad infrarossi ma soprattutto la nanotuta, l'ultimo ritrovato della tecnologia militare americana (...e non solo). La nanotuta interagisce con il nostro corpo e per un breve periodo, indicato da una barra di energia, ci permette di aumentare la nostra velocità, la resistenza ai colpi o la forza fisica. Utilizzata in modalità mimetica, ci rende invisibili al nemico, anche se al primo colpo sparato, torneremo visibili e con il problema di non avere più energia da utilizzare come "armatura". L'ultima funzione della nanotuta non influenza le nostre prestazioni sul campo ma è un sotto menù dedicato al potenziamento delle armi in nostro possesso. Ogni arma è infatti modificabile in tutte le sue parti e quindi, oltre alla selezione della modalità di sparo tra raffica e colpo singolo, potremo aggiungere mirini laser, telescopici e d'assalto, silenziatori e lanciagranate e chi più ne ha ne metta.

A differenza di altri sparatutto in prima persona, i quattro livelli di difficoltà di Crysis, non si differenziano solamente per l'efficienza dell'intelligenza artificiale avversaria. Se sceglierete di giocare a livello delta, per esempio, i coreani parleranno in coreano e sarà quindi impossibile capire cosa si dicono tra di loro quando si preparano ad attaccarvi. Oltre a questo, il vostro binocolo sarà meno efficace nell'individuazione dei nemici e non verrà visualizzato nessun mirino se non quando utilizzerete l'iron sight o lo zoom. Ci metterete un po' di più nelle situazioni più intricate, ma il coinvolgimento sarà totale.
Crysis - Immagine 7
Crysis - Immagine 8
Crysis - Immagine 9
E così eccoci qua, è notte fonda e siamo in volo sopra i mari del pacifico quando qualcosa ci urta, ci blocca le funzioni della nanotuta ma non il paracadute. Dopo un atterraggio di fortuna, la tuta viene ripristinata da remoto e ci riuniamo con un compagno di squadra. Riceviamo una comunicazione da un terzo membro del team, rimasto impigliato col paracadute tra i rami di un albero, ma mentre ci parla succede qualcosa di terribile. Si sentono urla e versi agghiaccianti: le cose non stanno andando per il verso giusto. Quando lo raggiungiamo, troviamo il suo cadavere appeso a testa in giù assieme a 4 coreani mutilati. C'è qualcosa li fuori nella giungla, e non è niente di umano.

La campagna di Crysis inizia così e ci porterà a visitare ogni parte dell'isola, dai villaggi presidiati dalle truppe di occupazione coreana all'enorme porto sulla costa, dagli accampamenti nemici sulla spiaggia agli avamposti sulle montagne.
Alla fine del primo livello la presenza aliena sull'isola si paleserà davanti ai nostri occhi ma sempre in maniera fugace. A parte queste rapide apparizioni infatti, saremo troppo presi dagli scontri con le truppe dagli occhi a mandorla fino a quando, investigando all'interno di alcune grotte non ci imbatteremo in un astronave aliena. Questo è sicuramente il livello più intrigante dell'intera campagna, ed anche se si tratta più che altro di esplorare le varie zone per trovare l'uscita, l'assenza di gravità renderà le cose molto più complicate del previsto.
Una volta usciti dall'astronave, ci troviamo di fronte ad un paesaggio innaturale. L'isola tropicale, piena di vegetazione lussureggiante e rigogliosa è assalita da una tempesta di neve, scatenata dagli eventi straordinari che stanno accadendo all'interno della montagna.
Partiti con compiti di inflitrazione e recupero ostaggi, ci ritroviamo invece a difendere la terra da un invasione aliena in piena regola. A spezzare il ritmo incalzante delle missioni a piedi ce ne saranno alcune da compiere a bordo di veicoli. Saliremo a bordo di un carro armato e anche su un VTDL, una via di mezzo tra un astronave ed un aereo a reazione, ma potremo usare qualsiasi mezzo delle forze coreane nel caso lo ritenessimo utile alla nostra missione.
Crysis - Immagine 4
Crysis - Immagine 5
Crysis - Immagine 6
12

Crysis

Disponibile per: PS3, PC , Xbox 360
Crysis PC Cover
Empire
Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Empire
Atelier Lulua: The Scion of Arland
Atelier Lulua: The Scion of Arland

Torniamo ad Arland per seguire le avventure della giovane Lulua

Total War: Three Kingdoms
Total War: Three Kingdoms

La lotta dei tre regni secondo Creative Assembly

Sniper Elite V2 Remastered
Sniper Elite V2 Remastered

Cecchini ad alta risoluzione

Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!