Recensione B-17 Flying Fortress 2 - The Mighty Eight

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (15 Febbraio 2001)
B-17 Flying Fortress 2 - The Mighty Eight - Immagine 70
Dedicato a tutti gli aviatori in erba e a chi non soffre troppo di mal d'aria: il più grande bombardiere della Seconda Guerra Mondiale sta per diventare il vostro possente mezzo di combattimento, pronto a solcare le infinite praterie celesti del vostro PC. L'ultimo prodotto di casa Microprose, con la fattiva collaborazione di Wayward Design - una divisione di Rage Software (Incoming ed Expendable vi dicono niente?) -, sembra destinato, almeno per ora, a dire l'ultima parola in fatto di simulatori di volo, in un ambito dove, in linea di massima, ciò che conta è soprattutto l'elevato grado di realismo e la dotazione di ponderosi manuali d'uso, in grado di fornire le dovute istruzioni per mettere in moto il vostro nuovo giocattolo da guerra. Stavolta, però, qualcosa di nuovo e di accattivante c'è davvero, qualcosa in grado di affascinare i patiti del genere e di non spaventare eccessivamente i neofiti.
B-17 Flying Fortress 2 - The Mighty Eight - Immagine 1
Un'altra spettacolare immagine tratta dalla bellissima presentazione. Oltre a questo il gioco è ricco di filmati, utilizzati per presentare gli obiettivi delle missioni.
B-17 Flying Fortress 2 - The Mighty Eight - Immagine 2
Questo B-17 è appena uscito miracolosamente da uno scontro con dei caccia tedeschi. L'obiettivo della missione è quello di riportarlo alla base. Da notare i dialoghi scritti che accompagneranno continuamente le missioni.
B-17 Flying Fortress 2 - The Mighty Eight - Immagine 3
Da questa immagine è possibile vedere con più chiarezza i danni riportati dall'aereo. La grande resistenza dei B-17 è risaputa, ma vederlo volare ancora in queste condizioni fa sempre un certo effetto.
Ma procediamo per gradi e cominciamo con un po' di storia spicciola in grado di calarvi meglio nelle ambientazioni in cui si muoveva il potente B-17G Flying Fortress. Il periodo che va dalla fine del 1943 alla prima metà del 1944, ha visto la guerra infuriare in particolar modo sopra i nebulosi cieli dell'Europa centrale. Le forze alleate combattevano con ferocia la resistenza tedesca, la quale, nonostante fosse giunta allo stremo delle forze, si opponeva in maniera tenace tramite uno spiegato uso di forze aeree e di difesa terrestre.
0 commenti