Recensione 007: Agent Under Fire

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (19 dicembre 2001)
BOND INCONTRA PLAYSTATION 2
La realizzazione tecnica di 007 Agent Under Fire è abbastanza diversificata tra le due tipologie di gioco presenti. Le sezioni sparatutto presentano un solido motore tridimensionale capace di muovere la discreta grafica del gioco con una certa disinvoltura, presentando persino qualche simpatico effetto di trasparenza, riflessi e giochi di luce e mostrando texture abbastanza valide, a fronte però di una generosa dose di scaletture (soliti problemi di aliasing). Al contrario, le sezioni in automobile appaiono più rozze e tecnicamente meno incisive, dimostrando un frame-rate inferiore e una resa grafica discutibile, al punto da sembrare provenienti da un altro gioco: fortunatamente la fluidità rimane sempre su livelli sufficienti a garantire un'azione degna di questo nome. Il sistema di controllo va valutato al contrario: nelle sezioni di guida appare ben studiato e preciso, mentre nelle missioni in prima persona denota una certa imprecisione che rende poco agevole prendere la mira
007: Agent Under Fire - Immagine 3
Basterà un mitragliatore per abbattere quell'elicottero?
Il pensiero degli amanti degli sparatutto in prima persona va pur sempre a quelle due porte USB che fanno bella mostra di se sulla PlayStation 2 e che ancora una volta sono state bellamente ignorate dagli sviluppatori (niente supporto per mouse e tastiera, tanto per capirci). Interessante l'aspetto sonoro del gioco, composto da musiche tipicamente "bondiane" e da un competente doppiaggio in inglese (l'italiano è praticamente l'unica lingua europea assente in 007 Agent Under Fire). Piccola considerazione finale: sembra paradossale, ma in effetti una conversione realizzata BENE per PlayStation 2 di 007 The World Is Not Enough sarebbe probabilmente risultata migliore di questo 007 Agent Under Fire, seppur priva delle sezioni su quattro ruote. Insomma, un discreto lavoro da parte di Electronic Arts, ma il trono di GoldenEye rimane ancora una volta inviolato.
Nuovo capolavoro basato su 007? Assolutamente no, 007 Agent Under Fire è invece un videogame semplicemente discreto valorizzato da una struttura di gioco abbastanza varia e ben curata nonché da una divertente sezione multiplayer, ma allo stesso tempo minato da una serie di difetti più o meno evidenti che lo compromettono almeno in parte. I fan di James Bond potranno trovarlo gradevole, mentre gli amanti degli sparatutto in prima persona non ameranno probabilmente il sistema di controllo e alcune bizzarre scelte dei programmatori. Insomma, un gioco a tratti gradevole, ma estremamente migliorabile e inferiore a molti altri titoli per PlayStation 2.
0 commenti

007: Agent Under Fire

Disponibile per: GameCube, PS2 , Xbox
007: Agent Under Fire PS2 Cover
  • Piattaforma: PS2
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: dicembre 2001
Empire
Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

Empire
Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa

L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!

Octopath Traveler
Octopath Traveler

Octopath Traveler arriva su PC in grande stile

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

4

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

Ma a questo punto non sarebbe meglio un Direct?

L'E3 2019 di Microsoft, tra nuvole e Scarlett

11