Baldur's Gate 3: un ritorno all'antico

Un nuovo sistema di combattimento per Baldur's Gate 3

Tiscali GameSurf

Con il terzo capitolo di uno dei franchise di punta nella produzione dei Larian Studios, il team di sviluppo ha deciso di allontanarsi dalle collaudate meccaniche dei combattimenti in real time con pausa adottati per esempio in Divinity: Original Sin, per cercare nuove fortune in un sistema di combattimento a turni.


Ad ogni modo anche questo sistema conoscerà delle novità, in quanto tutti i personaggi nemici completeranno il proprio turno in simultanea, prima che i comandi passino al giocatore umano che si comporterà nello stesso modo. Una netta differenza rispetto a original Sin, dove ogni personaggio doveva completare il proprio girò d'azione prima di passare al successivo.


I Larian sono convinti che questo tipo di approccio sarà foriero di nuovi livelli di profondità strategica, potendo gestire battaglie molto più dinamiche e articolate. Inoltre è stata prevista anche la possibilità di poter inserire delle sottotrame romatiche tra i membri del party, che potranno ramificare maggiormente il livello di profondità della trama e dell'interazione tra compagni.


Nel corso del PAX East è stato mostrato anche un trailer in cinematica che vi proponiamo a inizio news.