Gamesurf

Sono partiti i beta test di Zenless Zone Zero

L'ultimo nato in casa Hoyoverse si fa toccare con mano

Tiscali GameSurf

Hoyoverse (precedentemente nota come Mihoyo) è la compagnia cinese responsabile di uno dei più clamorosi successi videoludici degli ultimi anni, Genshin Impact. I miliardi di dollari fatturati da Genshin hanno portato nelle casse di Hoyoverse i fondi necessari per dedicarsi alla produzione videoludica in grande stile, come testimoniano del resto i trailer di Zenless Zone Zero. I valori produttivi sfoggiati da questo titolo a sfondo fantascientifico sono decisamente alti, con un comparto tecnico degno del top dell'industria giapponese.

Il riferimento al Giappone non è un caso, dal momento che Hoyoverse continua ad ispirarsi palesemente alle opere nipponiche, come del resto già accaduto con Genshin Impact. Da qualche giorno sono cominciati i beta test di Zenless Zone Zero, che hanno permesso di dare una prima occhiata al gameplay. A differenza di Genshin, ZZZ non sembra puntare sull'open world quanto piuttosto su arene dove affrontare ondate di nemici, con un combat system maggiormente votato all'action puro.