Le stranezze di Yoko Taro: Virtual Idol per un giorno

Taro debutta come Virtual Idol, nelle vesti di Emil, in occasione del Virtual Cast VRadio Show di Gems Company.

Le stranezze di Yoko Taro: Virtual Idol per un giorno
di Gabriele Eltrudis

Yoko Taro apre e chiude la sua breve carriera da Virtual Youtuber. Di recente, l’eccentrico autore di videogiochi e sceneggiatore nipponico (di cui si è parlato di recente per lo più in relazione a NieR: Automata) ha fatto il suo debutto come Virtual Idol, nelle vesti di Emil, in occasione del Virtual Cast VRadio Show di Gems Company (gruppo Idol di Square Enix).

Ha risposto alle domande, giocato e perfino cantato avendone, però, già abbastanza.

La sua carriera da Idol si interrompe, quindi, proprio agli esordi. Per quale motivo? Difficoltà a gestire l’intero setup dello show, scarse capacità canore.

Nella sua follia, che ormai non capiamo più sin dove possa spingersi, ha dichiarato di aver partecipato all’evento per completare una missione affidatagli dal produttore di Square Enix, Yosuke Saito. Lo scopo doveva essere quello di far licenziare le due Idol Virtuali "rivali" Yukino e Mikoto. Addirittura c'è stata la possibilità di creare un gruppo rivale chiamato "Gem Company Dark", non più un team di Idol ma un'organizzazione di esperti di arti marziali.

Sì, è tutto abbastanza strano e completamente senza senso: lo preferiamo dietro al copione di un videogame ma Mister Taro riesce ad intrattenere con il suo strampalato atteggiamento, in ogni veste, anche in quella di Virtual Idol nella quale non lo vedremo più (forse).