Black Ops 5 potrebbe essere il primo Call of Duty cross-gen

L'indiscrezione arriva da Kotaku

Black Ops 5 potrebbe essere il primo Call of Duty cross-gen
Tiscali GameSurf

Come è noto, sono fondamentalmente  tre gli studi coinvolti per lo sviluppo del franchise Call of Duty (Treyarch, Infinity Ward e Sledghammer), incaricati a "gestire"le tre anime della serie, ovvero Black Ops, Modern Warfare e la serie "standard".

A questo proposito, stando a quanto riportato da Jason Schreier di Kotaku l'episodio di Call of Duty del 2020 non sarà tuttavia quello gestito da Sledghammer e Raven ma sarà quello affidato al team Treyarch, ovvero Black Ops 5.

Come descritto dallo stesso Schreier, in realtà esiste ancora la possibilità che Sledghammer possa riavere  la precedenza con un titolo basato sulla Guerra Fredda, ma al momento Black Ops 5 sembrerebbe essere nettamente in vantaggio su tutti e dovrebbe debuttare sia sull'attuale generazione che su PS5 e Xbox Scarlett.