Ad uno sviluppatore di Mortal Kombat 11 è stato diagnosticato il PTSD

Disturbo da stress post-traumatico per la violenza legata al gioco

Ad uno sviluppatore di Mortal Kombat 11 è stato diagnosticato il PTSD
Tiscali GameSurf

Uno sviluppatore di Mortal Kombat 11 (rimasto anonimo) ha rivelato a Kotaku di aver avuto grossi problemi nel corso dello sviluppo del gioco, tanto da risultare affetto dalla sindrome da stress post-traumatico a causa della violenza a cui ha dovuto "assistere" durante lo svolgimento del proprio lavoro in qualità di animatore.

La persona in questione ha dichiarato che il problema più grosso non è stato tuttavia rivedere fino alla nausea le animazioni violente e sanguinose del gioco (cosa che ha comunque disturbato il suo sonno per intere settimane), ma prendere spunto da scene reali basati sulle vittime di omicidi o sulla macellazione di animali.

"La parte più spaventosa è stata vedere come altre persone coinvolte nel progetto riuscissero ad abituarsi a questa situazione, mentre io continuavo a fare sogni estremamente violenti e piuttosto coloriti".