Yakuza vende benissimo su PC

Meglio tardi che mai, Sega

Yakuza vende benissimo su PC
Tiscali GameSurf

Sega è una delle tante compagnie videoludiche giapponesi che ha a lungo snobbato il gaming su PC, preferendo il mercato di riferimento sul suolo nipponico, ossia quello delle console. Di decisioni poco accorte, nella sua tumultuosa storia, Sega ne ha prese parecchie ma almeno per questa ha avuto modo di recitare il mea culpa. Una delle sue serie di riferimento, Yakuza, è stata per lungo tempo esclusiva delle piattaforme Playstation e solo nel 2018 è approdata su computer, dove peraltro quasi tutti i capitoli sono usciti con anni di ritardo rispetto agli originali (la metà dei capitoli è arrivata su Steam solo nel 2021...).

Nonostante ciò, dei 17 milioni di unità che la serie è riuscita complessivamente a portare nelle case dei videogiocatori, ben 2,8 milioni sono state vendute su PC, cioè una su sei. Sega ha imparato la lezione e adesso sta portando tutti i suoi franchise su computer, o meglio quasi tutti perché, per una sorta di contrappasso dantesco, non può fare lo stesso con lo spinoff di Yakuza, Lost Judgment, a causa delle note controversie con l'attore Takuya Kimura.