Gamesurf

Non c'è pace per Bowser

Non parliamo del nemico di Mario, ma di un altro villain

Non c'è pace per Bowser
Tiscali GameSurf

Nintendo è piuttosto famosa per la gelosa difesa delle sue proprietà intellettuali, non disdegnando di scagliarsi contro hacker e distributori illegali di ROM. Nel mirino della compagnia di Kyoto è recentemente finito il Team Xecuter, reo di aver commercializzato modifiche per le console 3DS e Switch, nonché di aver distribuito migliaia di videogame piratati. Il mese scorso il leader di questo gruppo, che per ironia della sorte di chiama Gary Bowser, è stato condannato a risarcire la grande N con 4,5 milioni di dollari. Ma questo è nulla, perché tre giorni fa la corte distrettuale di Washington, in un procedimento civile separato, ha ordinato a Bowser un altro risarcimento a Nintendo, questa volta di 10 milioni di dollari. In totale fanno 14,5 milioni di $; forse Bowser farebbe meglio a tornare a rapire principesse...