Gamesurf

Mario Kart Tour rimuove le loot box

Dopo che hanno fruttato quasi 300 milioni di dollari, in tre anni

Mario Kart Tour rimuove le loot box
Tiscali GameSurf

Quello delle loot box è un argomento a dir poco controverso, in cattiva luce per la sua affinità col gioco d'azzardo e tutti i problemi che ne derivano. Di recente, abbiamo visto come diversi stati europei, fra cui Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito, si stiano muovendo per limitare (o vietare) questa forma di monetizzazione. Questo giro di vite, che verrà attuato dalle varie legislazioni nazionali, indurrà inevitabilmente i publisher a modificare il modello economico di alcuni videogame e c'è chi si sta già muovendo adesso, come Nintendo.

Come segnala il portale Gamesindustry, Mario Kart Tour abbandonerà le loot box a fine mese, sostituendole con la vendita degli oggetti nel negozio, a rotazione. Questo titolo è rilevante per il fatto di aver portato il franchise di Mario Kart su dispositivi mobile, quindi al difuori dall'ecosistema delle console Nintendo. Dalla sua pubblicazione, nel settembre 2019, ha incassato qualcosa come 293 milioni di dollari; sarà interessante verificare se il successo commerciale resterà il medesimo senza le loot box.