Gamesurf

Le astronavi di No Man's Sky diventano una cosa seria

Il simulatore spaziale atterrerà anche su Switch, il prossimo ottobre

Tiscali GameSurf

No Man's Sky è un ambiziosissimo simulatore spaziale che, ai tempi dell'uscita, rimase stritolato dalle aspettative estremamente alte causate dai suoi sviluppatori. Quegli stessi sviluppatori però, gli inglesi Hello Games, hanno proseguito imperterriti sulla loro strada e, fra un aggiornamento e l'altro, hanno inserito una mole di contenuti che sta facendo progressivamente avvicinare il gioco all'ambiziosa idea originaria. Lo studio ha appena rilasciato il ventesimo aggiornamento gratuito, chiamato Endurance, che cambia drasticamente lo scenario delle grandi astronavi. Le navi spaziali hanno ora un numero molto più alto di stanze con cui venire composte, con design molto più ricercato; sono state inoltre aggiunte finestre panoramiche e passerelle, per visuali d'effetto.

Ma il cambiamento non è solo estetico, perché le astronavi diventano un luogo dove vivere: esse ospiteranno infatti un equipaggio composto da esperti, che potrà venire consultato e i vari moduli potranno venire dedicati a funzioni specifiche, come l'agricoltura. In No Man's Sky fanno il loro ingresso anche le navi viventi: a partire da Endurance, lo spazio sarà popolato anche da fregate organiche che incontreremo durante i viaggi. No Man's Sky ha in programma di atterrare su un'altra piattaforma: il 7 ottobre verrà rilasciata la versione per Nintendo Switch.