La scure della censura si abbatte su Resident Evil 4

Facebook toglie un po' di gusto al survival horror

La scure della censura si abbatte su Resident Evil 4
Tiscali GameSurf

Resident Evil 4 è stato completamente ridisegnato in occasione della versione VR, per Oculus Quest. Fra i cambiamenti apportati, ce ne sono alcuni piuttosto significativi che riguardano i contenuti. Stando a quanto riportato sul portale Uploadvr, sono stati infatti eliminati i riferimenti sessuali presenti nel gioco: Leon non flirterà più via radio con l'agente Hannigan, mentre la cutscene col famoso commento di Luis sul seno di Ashley è stata tagliata. Non ci sentiremo nemmeno più dare del pervertito, se cercheremo di spiare sotto la gonna di Ashley. Interrogato sull'argomento, un portavoce di Facebook ha commentato sostenendo che certi dialoghi e animazioni siano stati modificati "per il pubblico moderno". In un momento storico dove il politically correct è dilagante, la mossa di Facebook sarebbe pure comprensibile; tuttavia, viene seriamente da chiedersi se questo "pubblico moderno" a cui si allude sia talmente asessuato da non poter gradire dei siparietti che, a ben vedere, danno un tocco di personalità alla caratterizzazione di Resident Evil 4.