Gamesurf

Il rating australiano colpisce ancora

Questa volta la "vittima" è ID Software

Il rating australiano colpisce ancora
di Gamesurf Newser

Per quanto una software house cerchi di custodire gelosamente l'esistenza dei titoli non ancora svelati, bisogna fare i conti con le fughe di informazioni, che possono assumere le forme più disparate. Al fine di pubblicare un videogame su un dato mercato, un passaggio imprescindibile è la richiesta di una classificazione dei contenuti presenti, così che si possa stabilire entro quale fascia d'età si possano consigliare tali contenuti.

Va da sé che se questa richiesta è pubblica, come accade quando si ha a che fare con l'ufficio di rating australiano, non si può impedire che chiunque vi possa accedere, diventando così impossibile mantenere il segreto. L'ultima "vittima australiana" di questo meccanismo è ID Software, che ha avuto però l'accortezza di registrare il proprio titolo come "PROJECT 2021B". Non disponendo del nome vero, si è speculato che dietro al placeholder si nasconda un reboot di Quake o una collection dei vecchi capitoli, ma sottolineamo come si tratti di rumor che ad oggi non trovano riscontri. L'unica informazione certa su PROJECT 2021B è che sia previsto per PC e avrà una componente online.