Ikea punta sulle camere dei gamers

Ikea punta sulle camere dei gamers
Tiscali GameSurf

Ikea, colosso svedese del mobile e dell’arredamento, ha ufficializzato ieri l’accordo raggiungo con ROG (marchio di ASUS dedicato ai gamers più irriducibili), per la realizzazione di una serie di trenta prodotti pensati al pubblico dei videogiocatori. La linea sarà distribuita nei negozi cinesi a partire dal prossimo febbraio del 2021, mentre sul nostro mercato faranno la loro comparsa solo ad Ottobre 2021.

Quello del videogioco è un mercato in continua crescita e l’indotto generato riesce a trascinare anche aziende “parallele” al mercato principale. Non ci sono ancora dettagli ufficiali sulla natura dei prodotti in via di sviluppo, ma sicuramente potremo vedere nuovi set di scrivanie, sedie e dispositivi per il cable management.

D’altro canto, Ikea è uno dei marchi più ricercati (e adorati) da molti Youtuber, che utilizzano i suoi piani di lavoro e cassettiere (il Karlby e le cassettiere Alex sono la combo perfetta) per realizzare scrivanie ampie e stabili per il lavoro di tutti i giorni e per garantirsi un look minimale e “cool” (non dimenticatevi della piantina).

La presentazione della nuova linea per i più giovani ha anche dato modo a Ikea di spendere delle buone parole proprio per il settore del videogioco che, contrariamente agli stereotipi, ha definito come una delle attività più cross-demografiche che ci siano nel settore dell’intrattenimento, capace di migliorare il benessere generale e la salute mentale degli individui che lo praticano.

Con questa mossa, Ikea si affaccia ad un mercato che recenti statistiche hanno quantificato in oltre 2,7 miliardi di unità, capace di generare un volume d’affari di 150 miliardi, ma con un trend di crescita che lo porterà a toccare i 200 miliardi di dollari nel 2023, aiutato anche dalle console di nuova generazione (la Playstation 5 è in arrivo il 19 novembre).