Gamesurf

Google Stadia ha perso i salvataggi di Ghost Recon Breakpoint

Google, ma che combini?

Google Stadia ha perso i salvataggi di Ghost Recon Breakpoint
Tiscali GameSurf

Fino a qualche annetto fa, quando ci si affidava a dispositivi come le memory card per conservare i propri progressi all'interno dei videogame, uno dei maggiori spauracchi per i giocatori era senz'altro quello di perdere i salvataggi. Oggi, con l'avvento del cloud, diamo per scontato che i nostri progressi siano al sicuro, ma è davvero così? La sensazione della perdita dei salvataggi è ancor più sgradevole quando su un titolo sono state investite tantissime ore e parrebbe che alcuni utenti di Google Stadia abbiano perso centinaia, se non addirittura migliaia di ore in Ghost Recon Breakpoint. Questo gioco è l'ultimo capitolo della saga di Tom Clancy's Ghost Recon, in attesa dell'arrivo di Frontline; noi di Gamesurf abbiamo riservato a Breakpoint una accoglienza piuttosto tiepida (trovate i dettagli nella nostra recensione).


Dallo scorso 25 maggio, gli utenti di Stadia hanno cominciato a segnalare che il loro profilo in Breakpoint sia stato cancellato e hanno chiesto numi al supporto di Stadia. Il supporto, dal canto suo, ha messo il problema in cima alla lista delle priorità, ma al momento non ci sono ulteriori informazioni. Non si sa che fine abbiano fatto i salvataggi, non si sa se i giocatori li riavranno indietro e non si sa nemmeno quale sia l'esatta causa, anche se è lecito supporre che qualcuno abbia combinato un bel casino con i dati del cloud.