Google Stadia cerca di attrarre gli sviluppatori

Come? Offrendo più soldi, ovviamente

Tiscali GameSurf

Stadia Keynote è uno stream destinato agli addetti ai lavori, tramite il quale la compagnia ha condiviso le proprie strategie future. Tenuto dall'addetta al business development di Stadia, Careen Yapp, nel corso di esso sono state rivelate alcune mosse volte ad attrarre gli sviluppatori. Innanzitutto, per tutti i titoli lanciati fra il primo ottobre di quest'anno e la fine del 2023, Stadia tratterrà solo il 15% degli incassi sui primi 3 milioni di dollari, per poi tornare al canonico 30% oltre i 3 milioni.

Tradotto in soldoni, le software house potranno arrivare a guadagnare fino a 450.000 dollari in più. Inoltre, quando un utente Pro (ossia, quelli che pagano per un account premium) gioca con un determinato titolo, chi ha pubblicato quel titolo riceverà una certa quota, che può arrivare fino al 70% del guadagno ottenuto dalla sottoscrizione Pro. Google Stadia, che attualmente non dispone di un parco software particolarmente ampio, attuerà quindi delle politiche piuttosto aggressive pur di cercare di ampliare la propria offerta.