Gamesurf

Ghostwire Tokyo, c'è voglia di fare i DLC e un seguito

Ma non è detto che verranno realizzati

Ghostwire Tokyo, c'è voglia di fare i DLC e un seguito
Tiscali GameSurf

La nostra recensione di Ghostwire Tokyo (voto: 7,5) spiega come le ottime potenzialità di questo videogame non siano state sfruttate a dovere: partendo da una base di ottima fattura, l'esperienza purtroppo si perde un po' per strada, trascinandosi nella ripetitività, ma con un po' più di cura si sarebbe potuto aspirare a creare un capolavoro. Chissà se la software house dietro Ghostwire Tokyo, i giapponesi Tango Gameworks (lo studio fondato da Shiji Mikami, il papà di Resident Evil), avrà la chance di riprovarci, ma la volontà sicuramente non manca. Intervistato dai microfoni di IGN Japan, il game director di Ghostwire, Kenji Kimura, si è dichiarato più che disponibile a realizzare non solo dei DLC, ma anche un sequel, affermando che senz'altro gli verranno idee in proposito. Kimura però specifica anche che al momento non sia stato deciso nulla. Noi facciamo presente che Ghostwire Tokyo è stato rilasciato solo da un mese e mezzo: con tutta probabilità, il publisher Bethesda aspetta di vedere i dati di vendita prima di definire il destino del franchise.