Con AVM la navigazione è sicura per tutta la famiglia

Ecco come mettere al sicuro la navigazione dei vostri figli con un dispositivo AVM

Tiscali GameSurf

Internet e il digitale fanno ormai parte della vita quotidiana di ognuno di noi, dagli acquisti online all’utilizzo dei social network, dalla ricerca di informazioni alla visione in streaming dei film, dal gaming allo smart working. Basti pensare che, secondo recenti studi, sono 4,54 miliardi le persone connesse a Internet. Ma se da una parte l’utilizzo cresce in modo esponenziale, l’età di accesso a Internet continua ad abbassarsi e la creazione di un “luogo sicuro” per gli utenti più piccoli è oggi più che mai importante.

In questo senso, il potente sistema di parental control integrato nei router FRITZ!Box offre funzionalità avanzate per garantire un utilizzo sicuro di Internet da parte di tutta la famiglia.

Ad esempio, grazie ai diversi profili di accesso del FRITZ!Box (Standard, Bloccato, Illimitato e Ospite), è possibile dettagliare quando e per quanto tempo è consentito l'utilizzo di Internet con i dispositivi di casa. Nel caso di filtri orari, è possibile impostare le ore e i giorni in cui è consentita la navigazione dei dispositivi selezionati, ma anche il tempo totale (budget) in cui il dispositivo potrà rimanere connesso.

Ogni profilo può essere adattato a utenti differenti, per soddisfare quelle che possono essere le esigenze di bambini di età diverse così come può essere assegnato a uno o più dispositivi in modo che, ad esempio, lo smartphone, il computer e la console del proprio figlio abbiano le stesse limitazioni e per lo stesso periodo di tempo. È anche possibile prolungare il tempo online impostato nel parental control con la funzionalità “ticket”, grazie al quale è possibile consentire ai dispositivi di accedere a Internet indipendentemente dal limite di tempo impostato. Ogni ticket consiste in un codice a 6 cifre generato in modo casuale e, una volta che viene inserito nel browser, concede a un dispositivo un tempo online di 45 minuti. In questo modo è possibile consentire ai propri figli di navigare anche al di fuori degli orari impostati nel parental control senza dover regolare ogni volta le impostazioni di base del parental control.

Il parental control del FRITZ!Box può essere anche impostato per consentire o vietare l’accesso a determinati contenuti, in questo caso i filtri sono divisi in White List e Black List. Nel primo caso, viene creata una lista con le URL dei siti per i quali è consentita la visualizzazione, mentre nella black list si inseriranno semplicemente i siti da da bloccare.

Sono inoltre disponibili due funzionalità particolarmente utili. La prima riguarda la sicurezza e permette di bloccare quelle applicazioni che potrebbero risultare potenzialmente dannose come, ad esempio, i software pirata. La seconda funzionalità permette, una volta stabilito il numero di ore giornaliere in cui è consentito l’utilizzo di internet, di specificare se il totale delle ore può essere condiviso tra più dispositivi. Ciò significa che il FRITZ!Box sarà in grado di calcolare i tempi di navigazione anche passando, ad esempio, da un PC a un tablet o da una console a uno smartphone.