Cloud 9 si impegna sul tema della salute mentale

Il team esport si impegna nel sociale

Cloud 9 si impegna sul tema della salute mentale
Tiscali GameSurf

Una  delle  maggiori organizzazioni professionali di  esport Cloud9 ( C9), nata nel “lontano” 2013  con base a Los Angeles e la compagnia di assistenza sanitaria Kaiser Permanente, hanno dato vita ad una nuova importante iniziativa che mirerà ad aiutare i giocatori di C9 a lavorare sulla propria salute mentale, sfruttando inoltre la vasta fan base, tra cui quasi un milione di follower su Twitter, per chiarire i modi per affrontare l’argomento e ridurre lo stigma.??

L’ iniziativa chiamata “Presence  of Mind” è divisa in tre parti che prevedono:  fornire formazione sulla salute mentale a giocatori, allenatori e personale di Cloud9; mandare in onda una serie su Twitch incentrata sulla crescente consapevolezza della salute mentale; ed educare i moderatori della comunità in modo che possano facilitare discussioni positive su argomenti riguardanti la salute mentale.

Il team di League of Legends si trova spesso “sotto una tremenda pressione” ha dichiarato a The Verge Jack Etienne, fondatore e CEO di Cloud9, pertanto il piano  è di educare i team menager e gli allenatori prima che la  squadra inizi gli allenamenti per la divisione estiva ed implementare il lavoro di salute mentale nei preparativi delle partite della squadra.

Per la serie su Twitch, le due società stanno pensando a come condividere messaggi sulla consapevolezza della salute mentale. L’ Obiettivo è fornire alle persone che interagiscono con la comunità Cloud9, come i moderatori di Twitch o Discord, messaggi e linguaggio appropriati per facilitare discussioni sicure su problemi di salute mentale con tali comunità.

Gli influencer degli Esport e gli esperti di Kaiser Permanente si collegheranno nei diversi episodi per parlare di gioco e salute mentale, compresi argomenti  su come affrontare i cambiamenti di vita causati dalla pandemia di COVID-19, che ha naturalmente avuto un effetto significativo anche sugli esport a livello globale. Gli stessi giocatori di cloud9 hanno dovuto adattarsi dal giocare di fronte al pubblico dal vivo alla competizione on line.

In un momento cosi critico in cui c’è un enorme bisogno di supporto, Cloud9 e Kaiser mirano a lanciare la serie per il prossimo mese o giù di li.