Gamesurf

Clint Eastwood declinò Die Hard perché non lo trovava divertente

Mezza Hollywood ha detto di no al ruolo che ha consacrato Bruce Willis

Clint Eastwood declinò Die Hard perché non lo trovava divertente
Tiscali GameSurf

Ultimamente Bruce Willis sta sfruttando la sua fama d'attore di film d'azione per dedicarsi ad un film... "discutibile" dietro l'altro: recenti esempi sono Fortress a Gasoline Alley. Questa fama è legata indissolubilmente al ruolo che lo ha lanciato nel firmamento di Hollywood, quello di John McClane nella serie di film Die Hard. Uno dei sceneggiatori di Die Hard, Jeb Stuart, ha rivelato di aver concepito il personaggio protagonista ispirandosi a Clint Eastwood, ma quando ad Eastwood venne offerto il ruolo, lui declinò, sostenendo di non riuscire a vedere l'ironia nella storia. A dire il vero, quello di Bruce Willis non era affatto fra i nomi più quotati dalla produzione: pare che la 20th Century Fox abbia dovuto incassare il "no" anche di Sylvester Stallone, Harrison Ford, Robert De Niro, Charles Bronson, Nick Nolte, Mel Gibson, Richard Gere, Don Johnson, Burt Reynolds e Richard Dean Anderson, prima di rivolgersi al buon Bruce. Per fortuna di Willis, mezza Hollywood ha rifiutato la parte...