Gamesurf

C'è una nuova console portatile e si chiama Playdate

Ispirata al classico Gameboy, con l'aggiunta di.. una manovella

Tiscali GameSurf

Panic è una piccola realtà videoludica che ha fatto da publisher a successi indie quali Untitled Goose Game e Firewatch. Questo publisher di Portland, USA, si è cimentato in una sfida proibitiva: lanciare sul mercato una nuova console portatile. L'ingresso nel mercato dei dispositivi da gaming è tutt'altro che semplice, come dimostrato recentemente dall'odissea di Intellivision Amico, che con tutta probabilità non vedrà mai la luce. Tuttavia, Panic ce l'ha fatta: i primi esemplari della sua console, chiamata Playdate, in questi giorni sono diventati realtà e presto comincerà la distribuzione presso il grande pubblico.

Playdate è una portatile nel vero senso della parola (76 × 74 × 9 mm), con uno schermo in bianco e nero da 400×240 pixel, non retroilluminato. Dotata di accelerometro, USB-C, Wi-Fi e Bluetooth, la particolarità di Playdate sta nei controlli: accanto ad una croce direzionale e a due tasti troviamo infatti il crank. Di cosa si tratta? Di un analogico che gira come una manovella: questo particolare movimento dovrebbe aprire nuove possibilità di gameplay, a detta di Panic. Il lancio della console sarà accompagnato da 24 titoli, sviluppati da studi indie sparsi per il globo. Questi titoli verranno rilasciati al ritmo di 2 alla settimana, per 12 settimane e in futuro la ludoteca si espanderà ulteriormente. Playdate si può acquistare anche dall'Italia, sebbene il prezzo non sia propriamente economico: 179 dollari, ai quali vanno aggiunti spese di spedizione e tasse.