Anche nel 2022 l'E3 non si svolgerà in presenza

Il covid condiziona la fiera per il terzo anno di fila

Anche nel 2022 l'E3 non si svolgerà in presenza
Tiscali GameSurf

L'Entertainment Software Association, associazione che rappresenta le maggiori compagnie dell'industria videoludica e si occupa di organizzare l'Electronic Entertainment Expo, ha annunciato che anche quest'anno la principale fiera dedicata all'intrattenimento digitale non potrà svolgersi in presenza. La pandemia ha pesantemente condizionato il mondo videoludico (o meglio, il mondo in generale) negli ultimi due anni e l'E3 ovviamente non ha fatto da eccezione: l'edizione dello scorso anno è stata online-only, mentre quella del 2020 era stata direttamente cancellata. La decisione non sorprende in un periodo segnato dal dilagare della variante Omicron; qualcuno potrebbe obiettare che da qui a giugno la situazione verosimilmente sarà destinata a migliorare, ma c'è troppa incertezza a riguardo e le necessità organizzative dell'evento hanno indotto la ESA a prendere questa decisione con mesi di anticipo.