Gamesurf

Al via le iscrizioni per il Red Bull Solo Q

Al via le iscrizioni per il Red Bull Solo Q
Tiscali GameSurf

Il Circuito Tormenta, l’insieme delle competizioni amatoriali italiane dedicate a League of Legends, VALORANT e Wild Rift, ha accolto solo l’anno scorso un nuovo esclusivo membro: il Red Bull Solo Q, un torneo speciale dedicato al MOBA di casa Riot Games, sponsorizzato da Red Bull e gestito dal tournament organizer leader in Italia, PG Esports. Dal palco del Napoli Comicon 2022, proprio durante l’attesa finale dell’evento Baron, è stato dato l’annuncio: la competizione amatoriale di League of Legends uno contro uno per eccellenza sta per tornare! Le iscrizioni sono già aperte per chiunque volesse mettersi alla prova e avere la possibilità di farsi notare nella scena competitiva che conta.

L’unicità e il grado di sfida sono evidenti già a partire dal format: al contrario dei tradizionali tornei di League of Legends, Red Bull Solo Q, infatti, è una competizione uno contro uno, un sistema grazie al quale i fan assisteranno a match davvero frenetici e impossibili da prevedere nella top lane della Landa degli Evocatori. Per vincere, infatti, i giocatori dovranno ottenere il Primo Sangue, distruggere la torre avversaria o sbaragliare ben 100 minion – e senza alcun supporto! Il vincitore avrà l’opportunità di rappresentare l’Italia alle finali mondiali, sfidando i migliori giocatori amatoriali di tutto il mondo in furiose battaglie 1vs1, per incoronare il miglior giocatore dilettante del MOBA dei record.

La strada per la vetta comincia dai Qualifier, a cui è possibile iscriversi a partire da oggi su redbull.com/soloqita. Come di consueto, questa fase sarà suddivisa in quattro tranche distribuite nei mesi di maggio e giugno. Proprio da qui emergeranno gli otto giocatori amatoriali che andranno a comporre i finalisti italiani della competizione. L’adrenalinica finale, prevista in luglio, sarà trasmessa sul canale Twitch RedBullIT: un momento imperdibile per tutti gli appassionati, che potranno sognare di essere al posto del vincitore – dopotutto, anche il campione era solo un semplice appassionato fino a poco tempo prima!

La fruttuosa collaborazione tra Red Bull e PG Esports stabilisce un nuovo standard per il mondo competitivo e soprattutto per quanto riguarda i tornei amatoriali, portando anche per il mondo dilettantistico uno show da non perdere. A supportare il Red Bull Solo Q contribuisce anche Acer, partner tecnologico per l’Italia, che con la gamma di prodotti Nitro con processori AMD fornisce hardware di prima fascia per un’esperienza di gaming senza compromessi. Curare con attenzione anche le competizioni amatoriali è fondamentale per il settore e lo confermano sponsor del calibro di Red Bull e Acer: i tornei amatoriali si trasformano in un terreno fertile, un luogo dove i fan possono conoscere a fondo le possibilità di questo settore e calcare per la prima volta palcoscenici internazionali.

Per chiunque volesse mettersi alla prova pad alla mano, basta iscriversi ai Qualifier del Red Bull Solo Q e godersi un assaggio di puro esport!