Activision Blizzard, la crisi è certificata anche dalla borsa

Non è più la compagnia numero uno negli Stati Uniti

Activision Blizzard, la crisi è certificata anche dalla borsa
Tiscali GameSurf

Dallo scorso luglio ad oggi, abbiamo pubblicato innumerevoli notizie riguardanti il travagliato periodo che sta trascorrendo Activision Blizzard. Lo scandalo delle molestie sessuali ha innescato un effetto domino che ha causato e continua a causare conseguenze negative per la casa di Call of Duty e Warcraft. L'ultimo smacco arriva dalla borsa americana, dove le azioni della compagnia hanno ovviamente subìto le conseguenze della situazione. Se lo scorso febbraio Activision Blizzard aveva infatti stabilito il suo record di capitalizzazione di mercato, superando 80 miliardi di dollari, oggi questo valore è crollato a quota 52 miliardi. Nel frattempo Roblox Corporation, in virtù degli ottimi risultati dell'ultimo trimestre, è schizzata a 62 miliardi di dollari di capitalizzazione, sottraendo ad Activision Blizzard il primato per quanto riguarda le compagnie videoludiche statunitensi. Al terzo posto troviamo Electronic Arts, con 40 miliardi.