Ubisoft conferma la Dark Zone in The Division 2

Ma per le idee ci si affida alla rete

Di Luca Gambino (2 luglio 2018 - 16:39)
The Division 2

La Zona Nera è sicuramente una delle idee più controverse di The Division. Una "Zona franca" dove ogni regola d'ingaggio veniva a cadere o dove si creavano alleanze più o meno durature per avere la meglio sui "polli" di turno o per avere ragione di alcuni avversari particolarmente ostici gestiti dal sistema. Una zona PVE e PVP dove i confini piuttosto labili tra le due modalità hanno spesso causato malumori tra i giocatori spesso coinvolti in azioni molto distanti da quelle inizialmente preventivate. Nel corso dell'E3 2018 Ubisoft ha presentato il secondo capitolo della saga parlando di diversi elementi del gioco, senza però entrare nel merito proprio della Dark Zone, tanto che alcuni hanno iniziato a ipotizzare una eventuale soppressione della stessa.

Qualche giorno fa, Terry Spier, Creative Director di Ubisoft Red Storm ha postato sul proprio account Twitter un tweet dove da una parte conferma la presenza della Dark Zone anche in The Division 2, ma dall'altra chiede anche di suggerire qualche idea su come poter interpretate la nuova Zona Nera. Se avete qualche colpo di genio, fateci un salto



The Division 2
The Division 2 - Immagine 210191
The Division 2 - Immagine 210188
The Division 2 - Immagine 210185
The Division 2 - Immagine 210182
The Division 2 - Immagine 210179
The Division 2 - Immagine 210176
The Division 2 - Immagine 210173

The Division 2

Disponibile per: Xbox One, PC , PS4
The Division 2 PC Cover
Empire
Empire
Animali fantastici: i crimini di Grindelwald

6

Animali fantastici: i crimini di Grindelwald

Newt torna al cinema con il secondo capitolo della sua epopea!

7 Sconosciuti a El Royale
7 Sconosciuti a El Royale

Sette personaggi in cerca d'autore

Overlord
Overlord

Bastardi senza Zombi

Halloween

3

Halloween

Michael Myers terrorizza ancora dopo 40 anni

Ken il Guerriero - La Leggenda di Hokuto
Ken il Guerriero - La Leggenda di Hokuto

Un vero mito della nostra infanzia ritorna in versione Home video