Telltale: ''I Quick Time Events non sono il male assoluto''

La casa che pił di tutte ha sdoganato i QTE, parla della sua visione del gameplay

Di Davide Ottagono (19 marzo 2014 - 17:26)
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided

Durante un discorso tenutosi alla GDC, Telltale Games (software house dietro le saghe di The Wolf Among Us e The Walking Dead, tanto per citare i più recenti) ha voluto parlare di un argomento piuttosto caldo, soprattutto al giorno d'oggi: i Quick Time Events.


Per chi non conoscesse il termine, sottolineamo come i QTE siano quei tasti da premere con prontezza per poter compiere un'azione pre-calcolata. I giochi Telltale, appunto, ne sono pieni fino ai capelli. Anzi, sono completamente basati su di essi, da qualche anno a questa parte.


"I QTE vengono spesso visti di cattivo occhio perchè molti li utilizzano male", ha infatti detto Sean Vanaman, membro del team. "I QTE non sono un problema in sè per sè, quando riescono ad allacciarsi all'esperienza di gioco. Il vero problema è come, quando e perchè vengono utilizzati, spesso senza motivo"

The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106462
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106459
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106456
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106453
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106450
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106447
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106444
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106441
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106438
The Walking Dead Stagione 2 - Episode 2: A House Divided - Immagine 106435