Sony aggiorna le politiche di reso dei prodotti digitali

Ora sarà più semplice ottenere un rimborso per un contenuto digitale difettoso.

Di Gabriele Eltrudis (2 aprile 2019 - 10:32)
Sony aggiorna le politiche di reso dei prodotti digitali

Sony ha aggiornato le politiche di rimborso per gli acquisti “errati” sul negozio digitale. Sembra, ora, più semplice tornare sui propri passi nel caso di una spesa fatta per errore sul PlayStation Store. È possibile ottenere il rimborso entro 14 giorni dall’acquisto qualora non si sia messo in download e, ovviamente, non si abbia utilizzato il gioco.

Il credito, se rispettate le condizioni sopra, verrà caricato nel portafogli del PlayStation Network.

Il punto più significativo della nuova politica di reso riguarda la precisazione sul prodotto difettoso:

“I contenuti digitali che hai iniziato a scaricare o ad utilizzare e gli extra di gioco non sono idonei per un rimborso, a meno che il contenuto non sia difettoso.”

Questo ultimo chiarimento è fondamentale: ricorderete, ad esempio, i problemi sorti con Anthem nel recente periodo che causavano l'improvvisa chiusura delle console PlayStation 4, con possibili conseguenze non solo legate al file di salvataggio ma anche al disco rigido.

Sempre a proposito di Anthem, avete letto la nostra Recensione?