Miyazaki spiega il senso della difficoltà di Sekiro

Superare le avversità di Sekiro crea soddisfazione: è questa la ricompensa per i giocatori.

Di Gabriele Eltrudis (9 aprile 2019 - 11:59)
Sekiro: Shadows Die Twice

Sekiro: Shadows Die Twice, come in passato i ''soulsborne'', ha dato una nuova interpretazione al concetto di difficoltà in un videogioco. Al contrario dei precedenti lavori di From Software, nell’ultima opera non esistono meccaniche di farming e potenziamento che sono utili per aggirare le difficoltà.

Sekiro è difficile, talvolta può risultare eccessivamente impegnativo, ma, stando alle parole di Hidetaka Miyazaki, tutto questo ha un senso: “la curva di apprendimento è ciò che dà soddisfazione ai giocatori”.

Nel panorama videoludico si ha spesso a che fare con ricompense “cosmetiche”, upgrade, gadget, in Sekiro la ricompensa è rendersi conto, gradualmente, di essere migliorati, di aver seguito (più o meno consciamente) la curva di apprendimento proposta da Miyazaki e dal suo team.

Siete d’accordo? State continuando a trovare difficoltà anche a tante ore dall’inizio dell’avventura? Forse questa mappa amatoriale può aiutarvi nell'impresa.

Avete visto la replica del Braccio Prostetico di Sekiro?

Sekiro: Shadows Die Twice
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217692
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217689
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217686
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217683
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217439
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217436
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217433
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217430
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217072
Sekiro: Shadows Die Twice - Immagine 217069

Sekiro: Shadows Die Twice

Disponibile per: PS4, Xbox One , PC
Sekiro: Shadows Die Twice Xbox One Cover
Empire
Empire
The Silence
The Silence

Un cast d'eccezione ma poca sostanza per il nuovo horror targato Netflix

Star Wars Episodio IX

9

Star Wars Episodio IX

Analizziamo il trailer e scopriamo qualche teoria.

Avengers Endgame

1

Avengers Endgame

Le differenze tra l'avventura cartacea e il film

Men in Black International

1

Men in Black International

Fantascienza che sa far ridere!

La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.