Microsoft accusata di violazione intenzionale di brevetto

Secondo la controparte la situazione era ben nota dal 2005

Di Fabrizio Cirillo (24 aprile 2018 - 15:51)
Microsoft  accusata di violazione intenzionale di brevetto

Non è certo la prima volta che succede e probabilmente non sarà nemmeno l'ultima, ma in questo caso a finire nel centro del mirino ci sarebbe la divisione gaming di Microsoft. Infernal Technologies e Terminal Reality avrebbero, infatti, intentato causa nei confronti di Microsoft per violazione volontaria di brevetti legati al sistema di illuminazione grafica utilizzata nei giochi (6.362.822 e 7.061.488), utilizzati fin dal 2005 nello sviluppo di Crackdown, più giochi legati alla serie Forza, PlayerUnknown Battleground, Sea Of Thieves e Halo 5.

Stando alle accuse, la situazione era dunque a conoscenza da tempo, ma Microsoft avrebbe intenzionalmente evitato di approfondire la questione al fine di sfruttare i due brevetti nonostante la richiesta di chiarimenti in merito.

Empire
Empire
Ant-Man and the Wasp

2

Ant-Man and the Wasp

Il supereroe più piccolo dell'MCU, torna sul grande schermo!

La prima Notte del Giudizio
La prima Notte del Giudizio

Come tutto ebbe inizio

Jurassic World: Il Regno Distrutto

12

Jurassic World: Il Regno Distrutto

I dinosauri si mostrano sotto un nuovo profilo!

Solo: a Star Wars Story

6

Solo: a Star Wars Story

Scopriamo le origini di Han Solo!