L'early access di Dreams parte il 16 aprile

Un nuovo trailer mostra le funzionalità a cui potranno accedere i giocatori acquistando l'early access di Dreams.

Di Gabriele Eltrudis (29 marzo 2019 - 12:46)
Dreams

Attraverso un post sul PlayStation Blog UfficialeSiobhan Reddy di Media Molecule ha rivelato che a partire dal 16 aprile 2019 sarà possibile effettuare l'acquisto dell'early access di Dreams.

Ecco le parole di Reddy:

"L'early access è progettato consentire ai creatori di mettere mano agli strumenti che saranno presenti nel gioco completo. Non sarà incluso tutto ciò che ci sarà nella versione finale, come l'importante modalità storia, ma si potrà usufruire del set completo di strumenti per la creazione, dei tutorial interattivi, dei giochi arcade, dei modelli e dei contenuti aggiuntivi realizzati da Media Molecule e dalla community durante la Dreams Creator Beta. Ci sarà anche la possibilità di sfruttare le nuove funzionalità e i nuovi contenuti quando, gradualmente, verranno aggiunti."

I posti per accedere a questa fase non sono illimitati, quindi, qualora foste interessati, vi invitiamo ad effettuare l'acquisto prima che venga raggiunto il numero di utenti massimo.

L'accesso anticipato a Dreams ha un costo di 29,99€.

Dreams
Dreams - Immagine 214963
Dreams - Immagine 214962
Dreams - Immagine 214961
Dreams - Immagine 214960
Dreams - Immagine 214959
Dreams - Immagine 214958
Dreams - Immagine 214957
Dreams - Immagine 214956
Dreams - Immagine 214955
Dreams - Immagine 214954

Dreams

Dreams PS4 Cover
Empire
Empire
The Silence
The Silence

Un cast d'eccezione ma poca sostanza per il nuovo horror targato Netflix

Star Wars Episodio IX

9

Star Wars Episodio IX

Analizziamo il trailer e scopriamo qualche teoria.

Avengers Endgame

1

Avengers Endgame

Le differenze tra l'avventura cartacea e il film

Men in Black International

1

Men in Black International

Fantascienza che sa far ridere!

La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.