Kojima parlerà di Death Stranding al Tribeca Film Festival

Hideo Kojima e Norman Reedus saranno ospiti di Geoff Keighley il prossimo 25 aprile.

Di Gabriele Eltrudis (12 aprile 2019 - 12:36)
Death Stranding

Hideo Kojima tornerà a parlare di Death Stranding entro le prossime due settimane. Il “Maestro” e il suo pupillo Norman Reedus saranno, infatti, ospiti di Geoff Keighley al Tribeca Film Festival che si terrà in quel di New York in data 25 aprile 2019.

Per l’occasione, i due avranno un panel dedicato di circa 60 minuti sul quale, attualmente, non si conoscono ulteriori dettagli.

Si tratta, in realtà, della seconda partecipazione di Hideo al Tribeca visto che già era stato presente nell'edizione del 2017, quando l'esclusiva PS4 era ancora alle prime fasi di sviluppo.

Sarà forse l’occasione giusta per scoprire qualcosa di più concreto sul progetto Death Stranding che, nonostante i diversi trailer pubblicati, rimane ancora avvolto dal mistero? Vi terremo aggiornati.

Death Stranding
Death Stranding - Immagine 210342
Death Stranding - Immagine 210341
Death Stranding - Immagine 210340
Death Stranding - Immagine 210339
Death Stranding - Immagine 210338
Death Stranding - Immagine 210337
Death Stranding - Immagine 210336
Death Stranding - Immagine 210335
Death Stranding - Immagine 210334
Death Stranding - Immagine 210333

Death Stranding

Death Stranding PS4 Cover
  • Piattaforma: PS4
  • Produzione: Sony
  • Sviluppo: Kojima Productions
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
Empire
Empire
The Silence
The Silence

Un cast d'eccezione ma poca sostanza per il nuovo horror targato Netflix

Star Wars Episodio IX

9

Star Wars Episodio IX

Analizziamo il trailer e scopriamo qualche teoria.

Avengers Endgame

1

Avengers Endgame

Le differenze tra l'avventura cartacea e il film

Men in Black International

1

Men in Black International

Fantascienza che sa far ridere!

La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.