James Cameron torna al lavoro su Terminator

Ma non si occuperà della direzione del film

Di Fabrizio Cirillo (23 gennaio 2017 - 12:32)
James Cameron torna al lavoro su Terminator

Correva l'anno 1984 quando James Cameron portava alla luce uno dei brand più longevi e seguiti della storia del cinema. Parliamo di Terminator, caduto nella polvere dopo vari passaggi di mano (leggasi anche acquisizione di licenze) e pellicole non proprio all'altezza della fama accumulata grazie ai primi due indimenticabili capitoli della saga, ma finalmente pronto per un possibile ritorno in grande stile.

Con l'acquisizione dei diritti del franchise nel 2019, Cameron ha infatti confermato di essere al lavoro su un nuovo film di Terminator, sebbene nel ruolo di "semplice" supervisore del progetto. A dirigere il film sarà Tim Miller (Deadpool) mentre David Ellison della Skydance è già al lavoro nella ricerca di un team di creativi e sceneggiatori in grado di assicurare al film (sequel o reboot non è dato sapere) una trama finalmente di spessore.

Difficile pensare all'ennesimo impiego di Arnold Schwarzenegger nel ruolo che diede allo stesso attore fama e gloria. Giunto alla soglia dei 70 anni, la sua presenza all'interno del cast rappresenterebbe una vera e propria scommessa.

Empire
Empire
Bumblebee
Bumblebee

Robottoni, buoni sentimenti e i mitici anni '80. Cosa si può volere di più?

Il Ritorno di Mary Poppins

4

Il Ritorno di Mary Poppins

Dopo ben 54 anni arriva il sequel del classico Disney

Macchine mortali

1

Macchine mortali

Peter Jackson porta in sala l'epopea steampunk di Philip Reeve.

Capri-Revolution
Capri-Revolution

Mario Martone porta sugli schermi una Capri che forse non abbiamo mai visto

Il testimone invisibile
Il testimone invisibile

Un thriller italiano (ma in realtà spagnolo) carico di tensione