Il Palazzo di Sangue è accessibile in Devil May Cry 5

Il nuovo DLC di Devil May Cry 5 introduce la modalità sopravvivenza.

Di Gabriele Eltrudis (1 aprile 2019 - 12:03)
Devil May Cry 5

Il Palazzo di Sangue è ora accessibile in Devil May Cry 5.

“Combatti tra i piani di un palazzo infestato dai nemici e raggiungi la cima in questa modalità di gioco classica di DMC. Le battaglie saranno spietate e conquistare l’ultimo piano non sarà affatto facile… solo i veri Cacciatori di demoni potranno fregiarsi del titolo di sovrano degli inferi.”

L’aggiornamento gratuito Bloody Palace è accessibile una volta completata la storia del gioco a difficoltà Umano o Cacciatore di Demoni e permette ai giocatori di impersonare Nero, Dante e V nella modalità sopravvivenza impostata sui 101 piani del palazzo. Potete vedere qua sotto il trailer di lancio del contenuto aggiuntivo.

Devil May Cry 5 è giocabile su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Devil May Cry 5
Devil May Cry 5 - Immagine 216638
Devil May Cry 5 - Immagine 216635
Devil May Cry 5 - Immagine 216632
Devil May Cry 5 - Immagine 216629
Devil May Cry 5 - Immagine 216626
Devil May Cry 5 - Immagine 216623
Devil May Cry 5 - Immagine 211473
Devil May Cry 5 - Immagine 211470
Devil May Cry 5 - Immagine 211467
Devil May Cry 5 - Immagine 211464

Devil May Cry 5

Disponibile per: Xbox One , PS4, PC
Devil May Cry 5 Xbox One Cover
  • Piattaforma: Xbox One
  • Produzione: Capcom
  • Sviluppo: Capcom
  • Genere: Action
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +18
  • Sito ufficiale
  • Data di uscita: 8 marzo 2019
Empire
Empire
The Silence
The Silence

Un cast d'eccezione ma poca sostanza per il nuovo horror targato Netflix

Star Wars Episodio IX

9

Star Wars Episodio IX

Analizziamo il trailer e scopriamo qualche teoria.

Avengers Endgame

1

Avengers Endgame

Le differenze tra l'avventura cartacea e il film

Men in Black International

1

Men in Black International

Fantascienza che sa far ridere!

La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.