Il mondo di Days Gone a bordo di una motocicletta

Sony Bend Studio parla dell'open-world di Days Gone visto in sella ad una due ruote, migliore amica del giocatore.

Di Gabriele Eltrudis (12 aprile 2019 - 11:13)
Days Gone

Una delle caratteristiche più iconiche dell’imminente esclusiva PlayStation 4 Days Gone è sicuramente l’importanza che, fin dalle prime apparizioni, è stata data alla moto del protagonista Deacon. Sembra quasi che tra i due ci sia un rapporto “umano”.

In giornata il canale YouTube ufficiale di Sony PlayStation Australia ha pubblicato un video dedicato proprio al modo in cui, a bordo della due ruote, sarà possibile esplorare e interagire con una vasta ambientazione open-world.

La moto viene così definita “best friend” del giocatore.

A tal proposito, oltre a proporvi il video qua sotto, vi ricordiamo del concorso che permette di vincere una reale Scrambler Ducati Desert Sled.

Days Gone sarà disponibile su PS4 a partire dal prossimo 26 aprile.

Days Gone
Days Gone - Immagine 217695
Days Gone - Immagine 215034
Days Gone - Immagine 215033
Days Gone - Immagine 215032
Days Gone - Immagine 215031
Days Gone - Immagine 215030
Days Gone - Immagine 215029
Days Gone - Immagine 210412
Days Gone - Immagine 210411
Days Gone - Immagine 210410

Days Gone

Days Gone PS4 Cover
  • Piattaforma: PS4
  • Produzione: Sony
  • Sviluppo: Sony Bend
  • Genere: Avventura / Azione
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +18
  • Data di uscita: 26 aprile 2019
Empire
Empire
The Silence
The Silence

Un cast d'eccezione ma poca sostanza per il nuovo horror targato Netflix

Star Wars Episodio IX

9

Star Wars Episodio IX

Analizziamo il trailer e scopriamo qualche teoria.

Avengers Endgame

1

Avengers Endgame

Le differenze tra l'avventura cartacea e il film

Men in Black International

1

Men in Black International

Fantascienza che sa far ridere!

La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.