Epic non paga per le esultanze di Fortnite

Epic, non fare la pulciara..

Di Luca Gambino (19 giugno 2018 - 08:47)
Fortnite

Fortnite è sicuramente il gioco del momento e non solo per il suo gameplay diretto e divertente, ma anche per alcune caratteristiche "laterali" che l'hanno reso celebre anche al popolo dei non videogiocatori. In particolare parliamo delle "danze" che i giocatori possono usare a mò di scherno nei confronti degli avversari, che in alcuni casi sono state riprese e utilizzate anche da personaggi famosi, come il calciatore Griezmann, che dopo ogni marcatura non perde occasione per mostrare la sua "Looser dance".

Alcune di queste movenze sono state letteralmente inventate dai ballerini di strada a cui Epic non ha corrisposto un solo centesimo per aver rubato e adattato digitalmente le loro creazioni. Uno di questi, tale thebackpackkid, ha rivendicato attraverso Instagram la paternità della Floss Dance e di alcuni altri balli liberamente utilizzati in Fortnite. Intervistato da TMZ, il ragazzo ha comunque affermato di non aver nessuna intenzione di far causa a Epic, confermando però che lo sviluppatore americano non ha mai nemmeno proposto un contributo o, quantomeno, un ringraziamento.

Fortnite

Disponibile per: PS4, PC, Xbox One, Switch
Fortnite Switch Cover
  • Piattaforma: Switch
  • Produzione: Gearbox
  • Sviluppo: Epic Games
  • Genere: Action / Adventure
  • Multiplayer Locale: Presente
  • Multiplayer Online: Presente
  • PEGI: +16
  • Data di uscita: 12 giugno 2018
Empire
Empire
Mamma + Mamma
Mamma + Mamma

La storia (vera) di un amore in grado di realizzare i desideri

Dragon Ball Super: Broly
Dragon Ball Super: Broly

Dal 28 febbraio nei cinema arriva il nuovo film della saga dei Saiyan: "Dragonball Super: Broly".

La paranza dei bambini
La paranza dei bambini

Un triste racconto di vita vera...

La paranza dei bambini

2

La paranza dei bambini

La perdita dell'innocenza dei paranzini di Claudio Giovannesi conquista la Berlinale

10 giorni senza mamma

2

10 giorni senza mamma

La guerra, in casa