Hands On Watch Dogs: Bad Blood

Abbiamo provato con mano l'interessante DLC single player per il blockbuster Ubisoft
Valerio De VittorioDi Valerio De Vittorio (15 settembre 2014)
Dopo un lungo ritardo ed un esordio sul mercato decisamente di successo, Watch Dogs non ha convinto tutti, probabilmente vittima di un hype troppo alto per un titolo solido ma non poi così rivoluzionario. Anche il comparto tecnico non è riuscito a spingere la nuova generazione di console quanto avremmo sperato. Come testimoniato dalla nostra recensione, il free-roaming di Ubisoft rimane un ottimo titolo, sicuramente consigliato per gli appassionati, i quali dal 30 settembre potranno mettere le mani sull'unica espansione single player annunciata dalla casa francese, intolata Bad Blood.

Questo corposo DLC conterrà un'intera mini-campagna dedicata a T-Bone, personaggio già visto tra i comprimari di Aiden Pearce, e nuove missioni multiplayer cooperative, una novità per Watch Dogs. Tanta carne al fuoco per questo contenuto scaricabile che gli acquirenti del Season Pass potranno godersi una settimana prima degli altri e che grazie all'invito presso gli studi italiani di Ubisoft, abbiamo potuto provare in anteprima.

Aiden si prende una pausa


Bad Blood ci introduce subito al protagonista, l'hacker Raimond "T-Bone" Kennedy che già avevamo imparato a conoscere nell'originale Watch Dogs. Messo da parte il tormentato Aiden Pearce, l'eroe di questo DLC, grazie ad un carattere decisamente più spensierato e propenso alla battuta, alleggerisce da subito il tono dell'avventura. Questo corposo pacchetto aggiuntivo offre una mini-campagna singolo giocatore, che comprende 10 missioni principali più alcune quest accessorie. Considerato che per terminare le prime tre abbiamo tenuto in mano il pad per 2 ore, è facile immaginare un minimo di 6 ore di gameplay offerto dal DLC.

Avviata la prima missione abbiamo guidato T-Bone mentre cercava di sfuggire ad un manipolo di guardie, che l'avevano colto in flagrante mentre "smanettava" col ctOS. Cambia il protagonista ma apparentemente non il gameplay, che usciti dall'edificio ci ha riproposto la medesima Chicago liberamente esplorabile. Non mancano comunque delle novità, come scopriamo passando alla missione successiva.
  • Watch Dogs: Bad Blood - Immagine 3
  • Watch Dogs: Bad Blood - Immagine 4
  • Watch Dogs: Bad Blood - Immagine 5

Il nostro eroe coi rasta si ritroverà ad aiutare un vecchio amico, il che lo costringerà a ritardare il suo ritiro dalla scena. Raggiunta sulla mappa la nuova missione, guidiamo T-Bone in una classica missione di infiltrazione, sfruttando un approccio il più stealth possibile, ancora una volta del tutto simile a quanto già visto nel titolo originale.

Presto però ci viene introdotto Eugene, una macchina radiocomandata che ci permette di raggiungere punti altrimenti inaccessibili, al fine ad esempio di "hackerare" un terminale da remoto e più avanti anche per stordire delle guardie ignare della minaccia. Eugene è una piccola ma efficace aggiunta all'articolato gameplay di Watch Dogs e ci ha divertiti sfruttarlo in diverse occasioni. Torna anche il minigioco di hackeraggio già visto nel titolo originale con una piacevole variante.

In alcuni frangenti, infatti, invece di dover attivare i vari nodi in un'asettica schermata a parte, il rompicapo verrà direttamente proiettato nell'ambiente tridimensionale.Un'altra piccola variante che abbiamo potuto testare durante la nostra prova, ci ha visti prendere il controllo di alcune telecamere. Niente di nuovo, direte, peccato che queste fossero dotate di una mitragliatrice che abbiamo potuto sfruttare per fare qualche strage di agenti.

Hackeriamo in cooperativa


Oltre alla nuova campagna singolo giocatore, in Bad Blood troveremo una divertente modalità cooperativa a due. Potremo così affrontare alcune missioni dagli obiettivi differenti, che potranno andare dall'infiltrazione in una struttura nemica per recuperare dei dati, all'identificare alcuni soggetti da mettere fuori gioco senza però ucciderli, e così via. Ognuna comprende anche obiettivi secondari, garantendo così una certa rigiocabilità. Considerata anche l'apertura del gameplay offerta dal titolo, siamo abbastanza fiduciosi che anche questa componente saprà offrire un'esperienza interessante. La nostra prova ha evidenziato una buona struttura dell'offerta, con livelli interessanti da affrontare e ben studiati per essere giocati in due.
Watch Dogs: Bad Blood - Immagine 2
Bad Blood ci ha fatto un'ottima impressione. Il gameplay è ovviamente sostanzialmente riproposto immutato in questo DLC single player, ma grazie ad alcune piccole varianti e ad un protagonista sicuramente più simpatico e "leggero" di Aiden, potrebbe avere qualcosa da dire. Inoltre arricchiscono un pacchetto già interessante, le missioni cooperative, una novità che ci ha divertiti durante la nostra prova. L'appuntamento per i possessori del Season Pass è fissato al 23 settembre, mentre tutti gli altri dovranno aspettare fino al 30 per poter comprare e scaricare Bad Blood. Rimanete con noi per il verdetto finale di Bad Blood.

Watch Dogs: Bad Blood

Disponibile per: PS4 , PS3, Xbox 360, PC, Xbox One
Watch Dogs: Bad Blood PS4 Cover
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
Stadia
Stadia

Tutte le informazioni sul progetto gaming di Google

One Piece World Seeker

5

One Piece World Seeker

Una nuova avventura per Monkey D. Rufy

Tom Clancy's The Division 2
Tom Clancy's The Division 2

Agenti, Washington D.C. ha bisogno di voi

PlayStation Now

8

PlayStation Now

Una prima occhiata al nuovo servizio streaming (ma non solo) di Sony

Warhammer: Chaosbane
Warhammer: Chaosbane

Siamo pronti all'arrivo del brand in salsa hack'n'slash?