Hands On The Iron Sky:Invasion

Nazi dallo spazio!
Roberto VicarioDi Roberto Vicario (6 dicembre 2012)
Poco meno di un mese fa aveva fatto capolino nella sale cinematografiche italiane un film molto particolare a metà  tra l'action movie e la fantascienza di bassa lega. Iron Sky, questo il titolo della pellicola, diretto dallo sconosciuto Timo Vuorensola, nonostante il poco successo riscosso nella penisola italica, è riuscito ad attirare l'attenzione di milioni di appassionati che si sono fatti rapire dall'assurdità della trama e da uno script in grado di offrire battute - spesso di dubbio gusto - a profusione per tutta la durata della pellicola.

Attenzione, che ha colpito anche i teutonici sviluppatori di Reality Pump che già impegnati su un gioco di navicelle spaziali, hanno deciso di amalgamare il loro progetto con il brand cinematografico, facendo nascere questo Iron Sky: Invasion.
The Iron Sky:Invasion - Immagine 1
The Iron Sky:Invasion - Immagine 2
The Iron Sky:Invasion - Immagine 3
Kill the space Nazi!

Per chi non fosse al corrente del lungometraggio diretto dal giovane regista finlandese, la trama ci racconta di un gruppo di Nazisti, sopravvissuti alla Seconda Guerra Mondiale, che nel 2018 dopo essersi rimessi in forza grazie ad una base lunare, decidono di tornare sulla terra per conquistarla. In questo contesto si inserisce il gioco che ci narrerà eventi successivi a quelli raccontati nella pellicola.

Scopo del gioco sarà difendere la terra dall'alquanto insolita minaccia aliena - se di alieni possiamo parlare - utilizzando una flottiglia di navicelle spaziali provenienti da diversi paesi  capitanati, come tradizione vuole, dagli Stati Uniti d'America.

La struttura ricorda molti simulazioni spaziali alla Wing Commander, anche se la strada intrapresa dallo studio di sviluppo tedesco strizza decisamente l'occhio verso un concetto di gioco decisamente più arcade.

Dalla prova che abbiamo potuto effettuare infatti muovere la navicella nello spazio risulta una pratica estremamente intuitiva; scelta fatta anche in un'ottica che predilige la quantità e il ritmo incalzante degli scontri,  ad uno stile più complesso e simulativo.

Sfruttando il brand cinematografico i ragazzi tedeschi si sono potuti avvalere del supporto di alcuni degli attori che hanno preso parte alla pellicola ( su tutti, la Presidentessa che neanche troppo vagamente ricorda Sarah Palin. )  che aiuteranno il giocatore con compiti ed obiettivi, la missione di difesa del pianeta terra, senza però perdere quel tocco di black humor che ha contraddistinto il film, con richieste assurde o stranamente particolari.
The Iron Sky:Invasion - Immagine 4
The Iron Sky:Invasion - Immagine 5
The Iron Sky:Invasion - Immagine 6
La particolarità della componente narrativa vuole anche che il gioco non abbia una vera e propria trama, ma che piuttosto sia un susseguirsi di situazioni che starà a noi gestire al meglio. Tramite una mappa, che ricorda molto quella dei giochi strategici, potremo vedere in tempo reale le minacce che incombono, e decidere se raggiungerle con una navigazione veloce oppure impostando l'obiettivo arrivandoci manualmente.

A questo si aggiungono anche una serie di richieste che saltuariamente ci verranno offerte dai protagonisti del gioco e che, sotto forma di vere e proprie side quest, ci chiederanno di portare a termine obiettivi diversi da quelli di distruggere navicelle spaziali.

Un elemento molto importante è ovviamente la varietà, e sotto questo aspetto gli sviluppatori hanno inserito diversi modelli sia per quanto riguarda quelli che possono essere utilizzati dal giocatore, che per quelli nazisti.

In qualsiasi momento infatti, ormeggiando la nostra navicella ad una base orbitale, potremo non solo fare rifornimento di munizioni, ma cambiare addirittura mezzo di combattimento. Ogni navicella avrà ovviamente diversi parametri che riguardano elementi come: lo scudo, la quantità di munizioni o l'agilità, e starà al giocatore scegliere ogni volta quella più consona all'obiettivo da portare a termine.

Ognuna di queste avrà a disposizione uno skill tree che permetterà al giocatore di potenziare diversi aspetti dal suo mezzo. Purtroppo, avendo potuto provare solamente le prime battute del titolo, non abbiamo avuto modo di addentrarci nel dettaglio di questi upgrade anche se, vista la quantità di caselle potenziamento su schermo, non dovrebbero rappresentare niente di troppo profondo o complicato.

Ad aggiungere un ulteriore pizzico di strategia alla contesa, ci penserà la gestione dell'energia. L'uso intensivo di armi ad esempio scaricare la potenza di quest'ultime e per poterla ripristinare bisognerà convogliare ai cannoni l'energia destinata ad altri componenti della navicella. Tutto questo porta ovviamente a delle scelte che il giocatore deve effettuare magari durante uno scontro aperto, come ad esempio diminuire l'energia ai motori ( quindi la velocità ) per darla ai cannoni, oppure diminuire l'efficacia degli scudi per permettere ai motori di farci scappare più velocemente da una situazione critica. Tutti elementi che solamente il comandante della navicella dovrà prendere.

Uno spazio decisamente convincente

Sotto l'aspetto estetico il titolo si è rivelato decisamente convincente per quanto riguarda la realizzazione delle navicelle spaziali, dettagliate e ricche di particolari, un po meno per lo spazio che, complice anche la mancanza di veri e propri livelli, propone una sfondo monotematico ed in grado di annoiare dopo poco tempo.

La versione che ci è stata mostrata girava su piattaforma PC, bisognerà vedere ovviamente, gioco alla mano, se le versioni per console casalinghe riusciranno ad avere la stessa quantità di dettaglio e sopratutto la stessa fluidità. Inoltre, il titolo darà il pieno supporto all'effetto stereoscopico, dando ancora più profondità al campo di gioco.

Niente da segnalare sotto l'aspetto audio, con una campionatura dei suoni decisamente convincente e con l'utilizzo degli attori del film come valore aggiunto del progetto.

Insomma, questo The Iron Sky: Invasion nono è sicuramente uno tra i progetti più ambiziosi di quest'anno ma una licenza così particolare associata ad un gameplay che seppur poco vario, sembra comunque divertente, potrebbe essere la chiave di volta di un progetto da tenere comunque sott'occhio.

The Iron Sky:Invasion - Immagine 7
The Iron Sky:Invasion - Immagine 8



Un titolo onesto e divertente, che punto tutto sulla realizzazione di un gioco estremamente fedele alla pellicola cinematografica. Se siete tra quelli a cui è piaciuto il film e volete uccidere nazi in prima persona, oppure, amate gli sparattutto spaziali intuitivi ed immediati, questo è sicuramente un gioco da tenere sott'occhio.

- 10 %

Acquista la versione PC

19.9917.99

The Iron Sky:Invasion

The Iron Sky:Invasion PC Cover
Empire
Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Empire
Atelier Lulua: The Scion of Arland
Atelier Lulua: The Scion of Arland

Torniamo ad Arland per seguire le avventure della giovane Lulua

Total War: Three Kingdoms
Total War: Three Kingdoms

La lotta dei tre regni secondo Creative Assembly

Sniper Elite V2 Remastered
Sniper Elite V2 Remastered

Cecchini ad alta risoluzione

Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!