Hands On Fifa 19

Abbiamo finalmente toccato con mano il calcistico di EA Sports!
Roberto VicarioDi Roberto Vicario (24 luglio 2018)

Pur trattandosi di un titolo annunale, e quindi programmabile con una certa regolarità, non sono mancati quest’anno dei twist inaspettati per il team di sviluppo di FIFA. A partire da un ritorno in pompa magna della Champions League (dopo che PES ha deciso di non rinnovare l’accordo con la UEFA) ma soprattutto quello che è stato ribattezzato come il “trasferimento del secolo”, il passaggio di Cristiano Ronaldo dal Real Madrid alla Juventus.

Esclusa la copertina - che verrà ovviamente rifatta con CR7 in bianconero - non sappiamo con certezza come cambieranno le cose che vedevano coinvolto il talento portoghese ed il Real Madrid all’interno del gioco ma, nonostante questo, le cose di cui parlare alla presentazione italiana di Fifa 19 non sono assolutamente mancate.

The Championsssss

A presentare gran parte delle novità che abbiamo potuto toccare con mano, ci ha pensato Sam Rivera - producer di FIFA19.

Overview che ovviamente non poteva non iniziare da quella che è una delle licenze che, sempre più a grand voce, il popolo di FIFA chiedeva al team di sviluppo: la licenza UEFA.

Un accordo che porta all’interno di tutte le modalità di gioco classiche della serie la Champions, l’Europa League e la Supercoppa Europea. Un peso specifico di assoluto valore che, come già accennato, andrà ad impattare su tutti gli elementi del gioco.

Come ci ha spiegato Sam, tutte le competizioni potranno essere giocate per intero, sfruttando le squadre ufficialmente qualificate, oppure creando la propria coppa. Inoltre, anche nella partita rapida, potrà essere giocata una partita con la cornice di un match di qualificazione o della finale per entrambe le competizioni.

Rivera ci ha tenuto a specificare che questa non è una semplice integrazione, ma una vera e propria esperienza che punta a portare all'interno delle partite le emozioni delle notte magiche della Champions. Inquadrature, luci, suoni e ovviamente il “motivetto” della Champions sono solamente la punta dell’iceberg di tutta una serie di dettagli - come ad esempio le magliette aggiornate con le patch di entrambe le competizioni europee - che scopriremo quando avremo tra le mani la versione finale del gioco.

Inoltre, anche nella classica carriera, il gioco regalerà il giusto spazio alla giornata di coppa, trasformando la schermata delle stagioni in qualcosa di più caratteristico e in linea con quello che ci si attende dalla Champions (risultati, statistiche, ecc.).

Smussare gli angoli

Altro elemento di cui vi parliamo in questa prima anteprima è sicuramente quello del gameplay. Anche in questo caso il team di sviluppo ha lavorato sodo per cambiare, migliorare o modificare alcuni elementi che non sono piaciuti nella precedente installazione.

Partiamo dall’”active touch system” un nuovo modo di ricevere la palla, completamente riscritto rispetto a quello dello scorso anno. Una serie di animazioni che ragionano su tutta una serie di variabili fisiche che puntano ad offrire maggiore fluidità, creatività e una maggiore precisione nei controlli.

Fifa 19 - Immagine 1
Fifa 19 - Immagine 2

Tutto questo si tramuta in un nuovo modo di controllare la palla anche nelle situazioni più complesse. Come abbiamo potuto notare giocando i calciatori ora possono alzarsi la palla,o addirittura tenerla in aria con un palleggio per poi concludere a rete in maniera spettacolare; ultima ma non meno importante la possibilità di far rimbalzare, volontariamente, a terra il pallone.

Avevamo paura che tutto questo tramutasse FIFA19 nella “festa del funanbolo” ma pad alla mano abbiamo capito quanto questi momenti non solo sono molto rari, ma richiedono anche delle circostante ben precise che è il giocatore stesso che si deve creare sul campo. Merito soprattutto del nuovo sistema chiamato "50/50 battle", l’elemento innovativo che più ci è piaciuto di tutte le novità riguardanti il gameplay.

Grazie a questa nuova caratteristica, ora gli uno contro uno si trasformeranno in delle vere e proprie battaglie per il possesso della palla, con i giocatori che lottano senza tirare indietro la gamba, ed animazioni che mettono il giocatore che perde il contrasto nelle condizioni di lottare davvero sino all'ultimo secondo. Tutto questo si tramuta in una fisicità realistica mai vista in FIFA, e che richiederà un nuovo approccio didattico sia per per chi gioca molto con la difesa, quanto per coloro che amano giocare di dribbling e velocità. Una novità davvero grossa, che ci ha convito durante il nostro hands on, ma che allo stesso tempo servirà analizzare con molta calma quando avremo la versione finale del gioco tra le mani.

Ultima ma non ultima la nuova modalità di tiro chiamata “time finishing”. Oltre al sistema classico che tutti i giocatori di FIFA conoscono, gli sviluppatori hanno inserito questa nuova variabile che prevede un doppio tocco del tasto del tiro: il primo per caricare, il secondo nel preciso momento in cui il calciatore tocca il pallone con lo scarpino. Se portato a buon fine, questo tiro risulta più preciso/forte di quello normale. Ovviamente, lo ripetiamo, questa opzione è totalmente facoltativa, e starà a voi scegliere ogni volta cosa utilizzare.

Purtroppo, vista la complessità con cui si può realizzare questa mossa, non abbiamo avuto modo di testarla appieno durante il nostro hands on, per questo ci riserviamo di provarla con più calma, codice finale alla mano: le cose da capire in termini di bilanciamento sono davvero tante.

Parlando, infine, di customizzazione Fifa 19 offre una migliore profondità nella gestione delle tattiche di squadra. Ora potranno essere personalizzate con molta più precisione, attraverso tutta una serie di voci completamente inedite. Ognuna di questa tattiche potrà inoltre essere associata ad un particolare atteggiamento della squadra (offensiva, ultra offensiva ecc.) così da rendere il tutto ancora più dinamico ed imprevedibile per l’avversario.

Tornando ai feeling che il gioco ci ha restituito pad alla mano, possiamo dirvi di essere rimasti soddisfatti e spaziati (in psitivo) sin dalle prime battute. Ritmo di gioco, animazioni e un comparto grafico più pulito regalano un senso di vera novità al prodotto, facendoci subito capire che le novità introduttore , avranno bisogno del loro tempo di decantazione prima di poter affiorare e permetterci di giudicare al meglio il prodotto.

In questa anteprima vi abbiamo raccontano le novità che la Champions e le nuove caratteristiche del gameplay. Una serie di innovazioni che ci hanno colpito positivamente, raccontandoci di un gioco che punta, ancora una volta, a migliorarsi e offrire un approccio sempre più simulativo. Tuttavia, le cose di cui parlare sono ancora tante, e lo faremo in un nuovo articolo nei prossimi giorni. La partita è appena iniziata!

Fifa 19

Disponibile per: Xbox One, PS4 , PC, Switch
Fifa 19 PS4 Cover
Empire
Le Terrificanti Avventure di Sabrina

2

Le Terrificanti Avventure di Sabrina

Bentornata Sabrina! Più horror, più latino ma soprattutto... più Satana

Netflix

1

Netflix

Siete di nuovi su Netflix? Eccovi qualche consiglio..

Sharp Objects

1

Sharp Objects

Due omicidi, una giornalista tormentata e una tranquilla vita di provincia...

Tom Clancy's Jack Ryan
Tom Clancy's Jack Ryan

Il ritorno alle origini di uno dei personaggi più amati del grande schermo

Empire
Hitman 2 (2018)
Hitman 2 (2018)

Guida galattica per assassini in erba

Diablo III - Eternal Collection
Diablo III - Eternal Collection

Il Signore del Terrore invade la portatile di casa Nintendo

Fire Pro Wrestling World

1

Fire Pro Wrestling World

Quando il wrestling diventa vintage..

Call of Cthulhu

3

Call of Cthulhu

La paura dietro la follia

Fallout 76

11

Fallout 76

I Love West Virginia