Hands On Black Desert Online

Un altro MmoRPG si fa strada nella folla
Simone RampazziDi Simone Rampazzi (28 dicembre 2015)
Come la maggior parte dei giocatori sapranno, il mondo dei Massive Multiplayer Online ha sempre seguito un andamento parzialmente regolare, che ha permesso a persone da ogni parte del globo di balzare da un'offerta ad un'altra, al fine di cercare l'ambientazione perfetta nel quale soffermarsi più tempo. Il prodotto dei ragazzi di Blizzard lo conoscono ormai davvero tutti, ma lo scaffale videoludico ci ha permesso a più trance di giocare anche a tante altre offerte considerevoli ed interessanti, che si sono ritagliate nel corso del tempo una larga fetta di player che continua a vivere incredibili avventure senza, in realtà, smettere mai di giocare.
Black Desert Online
Black Desert Online - Immagine 170002
Black Desert Online - Immagine 170001
Black Desert Online - Immagine 170000
Black Desert Online - Immagine 169999
Black Desert Online - Immagine 169998
Black Desert Online - Immagine 169997
Black Desert Online - Immagine 169996
Black Desert Online - Immagine 169995
Black Desert Online - Immagine 169994
Black Desert Online - Immagine 169993
Farsi strada pertanto in un mondo come questo non è facile, ma i ragazzi della software house nipponica Pearl Abyss si sono messi al lavoro per cercare di produrre un'offerta conforme ai canoni predefiniti dei titoli di settore, strizzando però l'occhio ad un comparto grafico indiscutibilmente accattivante coadiuvato da un mondo che ha tutta una sua storia da raccontare.

Tutto sta nel trovare il proprio spirito guida

Una volta lanciato il client di gioco, vi troverete davanti al grosso compito di creare il vostro alter-ego, scegliendo tra le sei diverse classi disponibili che cercano di emulare (cambiando al tempo stesso qualche statistica) le ormai reiterate classi di gioco viste sostanzialmente in ogni offerta di simile fattura. Dividendo le classi per impatto nella battaglia troviamo il Guerriero ed il Berserker come due elementi dediti unicamente al combattimento in mischia, mentre invece le classi magiche diversificano il loro stile di gioco fondendo con dinamismo sia gli attacchi corpo a corpo che quelli a distanza, come ad esempio la Sorceress, la Tamer ed il Mage. Per chiudere questa rosa di audaci guerrieri vi è anche una classe Ranger, che sfrutta devastanti attacchi a distanza con il proprio arco senza disdegnare comunque il combattimento con le sue veloci lame gemelle.

Anche se durante la nostra permanenza nella beta abbiamo notato che non era possibile scegliere il sesso del personaggio (elemento che con ogni probabilità verrà modificato in seguito), ci siamo comunque persi al seguito del tool di personalizzazione, il quale ci ha dato diversi spunti al fine di adattare al meglio il personaggio che interpreteremo all'interno del gioco.
Dopo aver concluso tutto il processo di creazione, il giocatore si troverà catapultato in questo mondo originale nel quale dovrà seguire i consigli di uno spirito oscuro, che fungerà da guida alla ricerca di diverse fonti di potere, chiamate Black Stone. Non mancano diversi tutorial per comprende al meglio la configurazione dei comandi del gioco, che in ogni caso rispecchiano la solita distribuzione di tasti con il WASD inerente al movimento, accompagnato da una serie di macro per attaccare con i tasti sinistro e destro del mouse, concludendo con il tasto F ed il tasto E per alcune abilità più potenti da usare durante il combattimento, in una combinazione mortale che diversificherà i vostri danni rendendovi una vera e propria arma letale.

Utilizzando sia il Berserker che la Sorceress nella nostra prova sul campo, ci siamo accorti quanto gli sviluppatori si siano concentrati su un combat system veramente molto diretto e comprensibile, in grado così di concedere ad ogni giocatore di poter fare PvE senza dover faticare troppo sfruttando comunque, nel mentre, la propria fantasia per combinare gli attacchi in modo da effettuare un'ingente quantità di danni ai propri avversari.

Un vero spettacolo per gli occhi

Anche dopo aver impostato le opzioni grafiche con diversi settaggi di prova, ci siamo accorti di quanto il gioco possa essere profondo ed assai curato fin nei minimi particolari, considerando che riesce a proporre un mondo espanso ricco di sfaccettature, abitato da moltissimi mostri e png pronti a tenervi occupati tra combattimenti e quest differenti tra loro.
Black Desert Online - Immagine 2
Nel processo di creazione potrete personalizzare il vostro alter ego nel suo aspetto, ma al momento non è possibile cambiare il sesso.
Black Desert Online - Immagine 1
Ehi, ma questo mago è .. è Gandalf!
Black Desert Online - Immagine 3
Questo spirito vi seguirà per tutto il corso dell'avventura, guidandovi al cospetto delle fonti di potere per farvi diventare più forti.
Le texture dedicate ai personaggi sono pulitissime e realistiche, motivo in più che ci ha coinvolto ulteriormente, dato che aspettavamo da tempo di vedere un'offerta che lasciasse da parte quel velo cartonato che caratterizza, ormai sempre più spesso, l'adattamento dei personaggi all'interno di giochi di settore. Ovviamente non sono mancati dei bug durante la nostra prova, tipo l'accostamento dei capelli e dei peli del viso che sembrano statici e sovrapponibili, purtroppo, alle armature che utilizzeremo ma, oltre a questo, non abbiamo rilevato nulla di così penalizzante in aggiunta.

In ogni caso, oltre al personaggio, è proprio tutto il mondo di gioco che non si ferma ad una mera banale caratterizzazione, ma anzi ci inserisce in un contesto reattivo che segue un proprio corso, alternando sapientemente non solo il giorno e la notte, ma anche tutta una serie di fenomeni atmosferici bellissimi da vedere, tanto da lasciarci piacevolmente colpiti da tanta cura e dedizione certosina.

Come si evolverà l'offerta?

Ogni giocatore dei titoli MMO si sentirà a casa, dato che oltre ad un sistema di combattimento ben delineato vengono proposti nel gioco anche un sistema di crafting molto semplificato, seguito a ruota da un percorso quest che non lascerà nessuno indietro senza sapere cosa fare. Certo, la mancanza di localizzazione al momento potrebbe penalizzare leggermente la permanenza di coloro che non amano la lingua anglofona, ma possiamo garantirvi che il percorso delle quest è veramente basilare e facile da seguire, inoltre è stato inserito un sistema di following che tramite il tasto T vi farà arrivare al luogo della quest direttamente in modo automatico.
Speriamo di vedere presto nuove classi e nuove particolari patch note, così da poter concretizzare la nostra permanenza e magari riscontrare un vero e proprio concorrente ai big del settore.

La nostra breve esperienza nel mondo di Black Desert Online ci ha dimostrato come la cura e la dedizione possano essere un'affilata arma da utilizzare, soprattutto all'interno di un contesto che (fino ad oggi) aveva lasciato troppo spazio alle offerte più grosse senza lavorare concretamente a qualcosa che potesse segnare un punto di svolta. Se volete farvi un giro in questo mondo, non ne resterete delusi.

Black Desert Online

Black Desert Online PC Cover
Empire
Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Catch 22
Catch 22

George Clooney ci mostra il paradosso della guerra

The Society
The Society

Un pò Lost, un pò The Dome e un pò tanto Il Signore delle Mosche. Ecco a voi The Society

Empire
Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!

A Plague Tale: Innocence

1

A Plague Tale: Innocence

Il viaggio della speranza di Amicia e Hugo

Licenza di giocare...da tavolo!

2

Licenza di giocare...da tavolo!

Scopriamo le licenze che sono "esplose" anche nel mondo Tabletop!

RAGE 2

19

RAGE 2

L'open world di cui non sentivamo il bisogno

Dreams

2

Dreams

L'ambizioso progetto che prova ad essere il collegamento tra un desiderio e la sua concretizzazione.