Speciale The Leftovers - Svaniti nel Nulla

Per questo Blu-Ray sarà difficile svanire nel nulla

di Valentina Barranco
Oggi è il 14 Ottobre e noi ci stiamo guardando intorno nervosamente nel timore di veder svanire nel nulla il nostro vicino, il barista che ci fa il caffè o le persone a noi più care. Non siamo impazziti no, ma dopo aver visto The Leftovers, questa data non la dimenticherete tanto facilmente.

Colpevoli Sopravvissuti

The Leftovers è un piccolo capolavoro. La parola chiave della serie è "imprevedibilità". Non sai mai cosa puoi aspettarti da un personaggio, da un episodio, e questo ti tiene incollato allo schermo, a metà tra l'eccitazione e lo sgomento. Sì perchè quello che stanno vivendo i protagonisti di The Leftovers non è proprio qualcosa di piacevole. Dopo che, il fatidico 14/10, il 2% della popolazione mondiale è "svanito nel nulla", tutto è cambiato. Coloro che sono rimasti cercano di dare una spiegazione all'avvenimento, indagano, si pongono delle domande: c'è chi dice che sia accaduto per caso; per alcuni sono stati gli Alieni; i più religiosi, invece, pensano subito al "Rapimento della Chiesa", dottrina che prevede la discesa dal cielo di Gesù Cristo venuto a portare via con sè alcuni prescelti per incontrare il Signore mentre lascia gli altri a patire le Tribolazioni.

Ma cosa può generarsi da un vuoto simile? Dolore, sconforto, paura, ma anche tanta rabbia. Ed è così che le società si sconvolgono, trasformano e - soprattutto in una piccola comunità come Mapleton - si vengono a creare dei microcosmi in cui le persone si rifugiano e a modo loro cercano di seppellire quel dolore e reagire anche se, come vedrete, non sempre lo fanno nel modo giusto.

Seguiamo le vicende di Kevin, padre di famiglia, capo della polizia, cinico, che cerca di tenere tutto insieme (senza molto successo); i figli Jill e Tom rimasti sì, ma anche assenti, un po' fisicamente un po' mentalmente; la madre/moglie Laurie, unitasi alla setta dei Colpevoli Sopravvissuti, dove ha fatto voto di silenzio e fuma una sigaretta dopo l'altra come gesto di ribellione; infine non dimentichiamo Patti e Matt leader di due "congreghe" molto differenti tra loro: la prima comanda la setta sopracitata, il secondo è il pastore della Chiesa di Mapleton. Come possono mondi simili non andare in collisione tra loro?

Let Us Smoke

Il romanzo di Tom Perrotta è arrivato in Italia nel 2012 con il titolo "Svaniti nel Nulla", e non è stato accolto al meglio dalla critica. Due anni dopo ecco fare capolino la serie tv, dove vediamo lo stesso Perrotta collaborare come produttore e co-sceneggiatore insieme a Damon Lindelof (che ricorderete per Lost, World War Z, Prometheus e Star Trek - Into Darkness) per portare sul piccolo schermo il suo libro. Certo, potreste trovare alcuni pezzi un po' ripetitivi, ma a volte è necessario ripetere le cose più volte per far arrivare al telespettatore il messaggio più chiaramente. E il messaggio di The Leftovers può essere davvero confuso, a volte.

I personaggi sono magistralmente portati in vita da Justin Theroux (Mulholland Drive, American Psycho, Sua Maestà), Liv Tyler (Il Signore degli Anelli), Amy Brenneman (Casper), Carrie Coon (Gone Girl), Christopher Eccleston (9th Doctor Who) e li vediamo lentamente trasformarsi davanti ai nostri occhi mentre il mistero si dipana puntata dopo puntata. Dieci episodi - nè troppo lunga, nè troppo corta - è la durata perfetta per una serie che vuole raccontarvi una storia, anzi tante storie, senza provare ad annoiarvi: storie di vite stravolte da qualcosa che nessuno avrebbe mai immaginato, se non nei suoi incubi più atroci. Dettagli, inquadrature, colonna sonora, battute, colpi di scena: tutto è al posto giusto in The Leftovers. "Scoprirete cosa significa vivere in un mondo post-apocalittico in cui, se guardi fuori dalla finestra, non sembra affatto che sia passata l'apocalisse", racconta Damon Lindelof. "Ma c'è stata". Perciò, non vi resta che vederla con i vostri occhi.

Dettagli Tecnici

Mentre in America vanno in onda le prime puntate della seconda stagione, qui in Italia Warner Bros. distribuisce DVD e Blu-Ray della prima, completi di interessanti contenuti speciali riguardanti anche il romanzo da cui è tratta la serie. Utilissimi per fare luce e chiarezza su alcuni punti fondamentali dello show: chi sono i Colpevoli Sopravvissuti (uno degli aspetti che più ci hanno affascinato, lo ammettiamo) e come sono stati creati?

Ecco dunque l'elenco completo:

  • Commento audio dell'episodio pilota dei produttori Damon Lindelof e Tom Perrotta
  • The Leftovers: Il Making Of
  • I Remember: Conversazioni con Lindelof e Perrotta
  • Commento audio all'episodio finale
  • Oltre il Romanzo: Anticipazioni sulla Seconda Stagione
Sia tracce audio che sottotitoli sono numerosi (se siete Finlandesi, siete a posto) peccato per il 2.0 Italiano che, a differenza del 5.0 Inglese o addirittura il 5.1 tedesco, non offre la migliore qualità audio disponibile.

Immergetevi nella visione di The Leftovers, non ve ne pentirete. Sarete accompagnati da canti corali, melodie angoscianti, rivisitazioni e brani pop (sublimamente inseriti all'interno della serie in un gioco di in&out che coinvolge ancora di più lo spettatore), mentre sullo schermo di casa vostra potrete godere dell'alta definizione del Blu-Ray e affondare nelle vite di coloro che sono rimasti, gli avanzi. Immedesimarvi. E se accadesse a me? Se i dipartiti fossero i miei familiari? Dalla più banale delle risposte alla più tragica, Lindelof e Perrotta esplorano il dramma di queste persone e lo raccontano in modo imprevedibile. Non sapete davvero dove può spingersi l'essere umano se il limite posto e costruito in tanti anni è stato superato...