Speciale PlayStation Plus 2012

Esaminiamo il servizio d'Elite di Sony

di Tommaso Alisonno
Correva l'anno 2010, più precisamente il 13 Giugno, quando Jack Tretton, Presidente di Sony Computer Entertainment America, presentò per la prima volta al pubblico dell'Electronic Entertainment Expo di Los Angeles il progetto PlayStation Plus. L'idea alla base del progetto era quella di fornire agli utenti PlayStation Network - servizio gratuito che Sony offre a tutti gli utenti PlayStation sin dal Novembre 2006 - una corposa serie di servizi di Elite tali da equivalere e superare quelli offerti allora dalla concorrenza, dietro un adeguato abbonamento.

Gli abbonamenti PS Plus sono divenuti una realtà il 29 Giugno 2010 con l'implementazione del firmware 3.40 di PlayStation 3 - nonché il 6.30 di PSP - ma da allora il servizio è andato via via migliorando e crescendo, fornendo sempre nuove feature agli utenti che ne fanno uso. E' tristemente noto il fatto che nell'Aprile 2011 il PSN sia stato oggetto di incursioni Hacker, rimanendo offline fino al successivo 2 Giugno: uno degli elementi di punta del programma Welcome Back di Sony fu un mese di abbonamento PS+ per tutti gli utenti, o un prolungamento di due mesi per i già iscritti. Adesso, ad oltre due anni di distanza dalla prima implementazione, vogliamo dare uno sguardo attento al servizio d'Elite di Sony e a quali novità sono state introdotte recentemente.

OFFERTE  SPECIALI  DA  10%  A  100%  DI  SCONTO

Uno dei principali punti su cui l'abbonamento PS+ si è sempre distinto sono le Offerte Speciali sui titoli Digital Delivery: è sufficiente accendere la console e navigare brevemente sullo Store di PSN per per individuare l'icona dorata dell'abbonamento in corrispondenza di sconti consistenti su numerosi elementi in listino. Alcuni di questi sconti sono di natura permanente, offrendo una riduzione di prezzo del 10% su svariati acquisti, siano essi titoli completi o DLC; altre offerte sono invece legate a periodi variabili e portano riduzioni di prezzo variabili, anche fino al 100%.

È questo il caso dell'offerta Your Instant Game Collection, la quale racchiude 10 titoli del valore complessivo di ben 160 €; alcuni di questi sono nati sul mercato Digital Delivery, come Scott Pilgrim vs. The World o il più recente Double Dragon Neon, mentre altri hanno fatto la loro comparsa anche sugli scaffali dei negozi: tra questi, come non citare la Gold Edition di Resident Evil 5, Borderlands, Bulletstorm, Infamous 2 o LittleBigPlanet 2?

Questi giochi non sono comunque gli unici che il servizio offra gratuitamente: nell'arco dell'anno vengono infatti volta per volta rilasciati altri titoli per periodi di tempo variabile. Sony promette ben 45 release di questo tipo nell'arco dei 12 mesi - il ché implica orientativamente 10-12 giochi per chi decidesse di siglare anche solo l'abbonamento trimestrale.

...e non solo giochi, giacché su PSN è possibile trovare anche avatar, wallpaper, temi dinamici, DLC, articoli PlayStation Home o addirittura film in formato HD. Anche su tutta questa linea di prodotti gli abbonati Plus beneficiano sovente di sconti o di omaggi.

INCERTI SULL'ACQUISTO? C'E' LA VERSIONE DI PROVA

Parliamo chiaramente: quasi tutti, prima di spendere i loro soldini, si chiedono almeno una volta se il gioco che stanno acquistando valga effettivamente la spesa. Se nel mercato “fisico” esistono sistemi quali il noleggio o la restituzione in periodo di recesso per evitare di portare a casa una cantonata al 100% - ma è sempre e comunque consigliabile imparare ad essere degli acquirenti attenti ed informati - ciò non è altrettanto semplice da realizzare su un mercato digitale e telematico, dove una volta effettuata la transazione “chi s'è visto, s'è visto”.

Naturalmente per molti titoli è disponibile su PSN un'apposita Demo che possa assisterci nella scelta, ma per svariati altri titoli, anche “importanti” per quanto concerne il prezzo, questo non accade - a discrezione della software house. Sony ha deciso di venire incontro a quest'esigenza degli utenti implementando il servizio Versione di Prova: questo consiste nella possibilità di scaricare la versione completa del gioco totalmente gratis e poterla provare liberamente, tenendo però presente che questa cesserà di funzionare dopo 60 minuti di gioco. A quel punto si può optare per l'acquisto vero e proprio (e si avrà il gioco attivo senza attendere il download ex-novo), mentre in caso contrario si avrà pur sempre giocato per un'ora senza spendere nulla.

ARCHIVIAZIONE  ONLINE

Insieme all'abbonamento PS+, l'utente ottiene automaticamente l'accesso ad uno spazio-disco su Server della capienza di 1 GB da utilizzare come unità di memoria remota per i save-game. Durante le sessioni di gioco, la console salverà normalmente i dati su disco fisso, ma quando si accederà al file attraverso la Cross Media Bar (XMB) e si selezionerà l'opzione “copia”, sarà possibile impostare come destinazione la Archiviazione Online come se fosse un secondo profilo o una USB-Drive (a questo proposito si veda anche oltre quanto riportato a sul servizio di Aggiornamento Automatico).

Questa feature avrà due utilizzi fondamentali, il primo dei quali è la possibilità di effettuare un comodo backup di tutti i vostri save-game senza bisogno di ricorrere ad un drive esterno, e quando diciamo “tutti” i save-game intendiamo dire che sono compresi quelli normalmente protetti da copia - tanto per fare un esempio, Super Street Fighter IV. Il secondo utilizzo è la possibilità di aver accesso ai propri salvataggi da qualsiasi sistema; poniamo ad esempio il caso che facciate visita ad un amico e vogliate mostrargli i vostri progressi in un gioco che entrambi possedete: piuttosto che portarvi appresso il salvataggio, potrete semplicemente recuperarlo dal server effettuando l'accesso all'account tramite la console di chi vi sta ospitando.

AGGIORNAMENTI  AUTOMATICI

Un'altra feature che PS+ offre ai suoi abbonati è la possibilità di attivare l'opzione Aggiornamenti Automatici: quando questa impostazione è attiva, a orari prestabiliti il sistema verifica automaticamente la presenza su server di aggiornamenti per tutti i giochi installati, del software di sistema, persino di Demo, procedendo automaticamente al download e all'installazione. È inoltre possibile impostare ogni singolo gioco in modo che effettui un controllo automatico sul disco remoto in modo da caricare automaticamente eventuali salvataggi. Trattandosi comunque di un'impostazione che richiede banda di connessione e spazio su disco, Sony ha giustamente previsto la possibilità di attivare e disattivare la feature a propria discrezione e secondo le proprie esigenze: ciascun elemento aggiornabile può infatti essere singolarmente vistato o svistato.

ACCESSO  ANTICIPATO

In quanto servizio di Elite, il PS+ è anche canale preferenziale per le novità, prime fra tutte quelle Made-in-Sony, ma anche per gli sviluppatori di terze parti. Gli abbonati al servizio hanno infatti molto spesso il diritto di accedere anzitempo alle Demo dei giochi, oppure di partecipare alle sessioni di Beta-gaming. Ovviamente, trattandosi di versioni non definitive o non complete dei giochi, nessuno di questi elementi richiede la benché minima spesa.

Di titoli che hanno sfruttato questa feature non possiamo fare a meno di citare Assassin's Creed Brotherhood e Revelations, Killzone 3 e, giusto i giorni scorsi, PlayStation All-Stars Battle Royale. Molti altri verranno in seguito...

I  PREZZI

Al momento attuale, è possibile sottoscrivere l'abbonamento PS+ attraverso l'acquisto di due tagli di ticket: l'abbonamento annuale ha un costo pari a 50€, quello trimestrale 15€; a parte questi costi, non c'è alcuna differenza tra il servizio offerto dai due tagli. Questi ticket possono essere attivati direttamente dallo Store e pagati attraverso il proprio portafoglio virtuale, oppure acquistati sottoforma di codice presso un qualsiasi rivenditore convenzionato. Al termine del periodo di abbonamento il sistema potrà, volendo, effettuare un rinnovo automatico dell'abbonamento prelevando i fondi dal portafoglio virtuale o dalla carta di credito ad esso associata, ma naturalmente questa impostazione è disattivabile dalle impostazioni dell'account.

Se ricordate, abbiamo perlato di 160€ di prodotti gratuiti immediatamente disponibili nell'offerta Your Instant Game Collection, il ché è certamente interessante per tutti coloro i quali vogliano testare il servizio accedendo anche semplicemente con l'abbonamento trimestrale. L'offerta è comunque tale e tanta che, anche ipotizzando di non sfruttare le feature esclusive come l'Aggiornamento Automatico e l'Archiviazione Online (ma perché non dovreste sfruttarle, poi?), è certamente in grado di ammortizzare la spesa nell'arco dell'anno, e con il servizio in costante crescita chissà cos'altro ci aspetterà nel futuro.

L'offerta è certamente molto varia e abbraccia tutta l'utenza delle tre console Sony: gli HardCore Gamer possono infatti trovare titoli AAA in offerta - anche gratuiti - nonché DLC ed esclusive sulle nuove uscite, mentre i Casual avranno accesso a un gran quantitativo di titoli semplici e divertenti a prezzi irrisori; i contenuti sono inoltre interessanti per i genitori che vogliono fornire ai loro figli un afflusso costante di giochi senza dover spendere continuamente grosse cifre. I “nostalgici”, infine, troveranno i titoli degli anni passati riproposti in versione digitale, anch'essi a prezzi ridotti.

In due anni PlayStation Plus è certamente cresciuto: a disposizione degli abbonati sono stati messi nuovi servizi e feature, oltre ad una vasta gamma di prodotti in sconto, svariati bonus gratuiti, accesso anticipato o esclusivo a Demo e Beta e tanto altro ancora. Esaminiamo lo stato attuale del servizio di Elite di PlayStation Network con un occhio che spazi quanto più possibile nei suoi meandri.