Speciale La più bella del Video-Reame

Donne virtuali che fanno battere il cuore di noi videogiocatori!

di Fabio Fundoni
Qual'è il miglior gioco mai sviluppato? E la trama più bella e appassionate? Chi ha portato sui nostri schermi il gameplay più raffinato? Tutte domande a cui la community mondiale di videogiocatori cerca di dare una risposta da decenni, ma di cui non ci vogliamo occupare in questa.

No, quantomeno non questa volta. Abbiamo invece deciso di lanciare un sondaggio molto più leggero, ma probabilmente molto più piacevole. Qual'è la protagonista più bella del mondo dei videogame? Ecco a voi una carrellata dove scoprire qualche interessante informazione sulle bellone dei nostri giochi preferiti e rifarci gli occhi con scatti e filmati, per poi votare la vostra preferenza. Come fare?

Basterà mettere “mi piace” tramite l'apposita icona Facebook che trovate accanto ad ogni opzione e sarà proprio tramite il numero di approvazioni che stileremo poi una classifica finale. Insomma, amate alla follia una di queste fantastiche ragazze?

Fatelo sapere a tutti e raccogliete voti anche tra i vostri amici, ma attenzione: potrebbero avere preferenze diverse dalle vostre, riguardo alle bellezze virtuali! Siamo consci che i videogame offrono decine di ragazze fantastiche, ma abbiamo dovuto stilare una lista ovviamente limitata... aspettiamo quindi i vostri commenti nel forum riguardo alle eroine mancati che secondo voi avrebbero meritato di apparire nel sondaggio! Buon voto e... buona visione!

Lara Croft

Inutile girarci intorno: Lara, sin dalla sua prima apparizione nel 1996, è stata considerata la Signora dei videogame. Agile come un gatto, letale come una tigre, sexy come una coniglietta di Playboy grazie a delle forme a dir poco generose. Oltre ad essere comparsa svariate volte sui nostri schermi, Lara ha spezzato la “catena” dei videogiochi riuscendo a diventare un'icona a tutto tondo, a partire dalla serie di film a lei dedicati con Angelina Jolie a prestarle il volto (e non solo). Archeologa di fama mondiale e fidanzata ideale per uomini di tutte le età. Dai pochi poligoni della prima PlayStation a film sbanca-botteghino. Tra i tanti ammaliati dalla bella Croft segnaliamo anche Eugenio Finardi, cantautore italiano che ebbe il coraggio di presentarsi sul palco del Festival di San Remo nel 1999 cantando “Amami Lara”: “Fermati un poco/esci dal gioco... dammi un minuto/ fammi salvare”!

 

 

 

Ivy Valentine

Isabella Valentine, per i più pignoli. Vero esempio della piega sexy presa dal chara design sempre più spregiudicato della saga di Soul Calibur, la coraggiosa figlia di Cervantes si presenta non solo dotata di un fisico degno di una dea, ma anche vestita con costumi sempre più succinti e provocanti, per la gioia di milioni di suoi fan sparsi in tutto il mondo. Famosa anche per la sua spada-frusta, capace di allungarsi e di mettere in difficoltà qualsiasi avversario, Ivy ha prestato il proprio corpo (no, niente volto) per l'aggressiva campagna pubblicitaria di Soul Calibur V, dove i protagonisti indiscusso dei manifesti erano proprio il suo seno e il suo lato B.

 

 

Samus Aran

A prima vista potrebbe sembrare tutto, fuorché una eroina sexy. Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, inizialmente molti pensavano che fosse un uomo. Quando arrivò Metroid sul NES nel 1986, Samus era avvolta da una tuta supertecnologica che nulla permetteva di vedere. Appurato però che sotto l'esoscheletro c'era una bellezza non indifferente, i giocatori hanno iniziato ad amare incondizionatamente questa cacciatrice di taglie che ha fatto tesoro del paradigma secondo cui, spesso, non mostrarsi può dare più successo del mostrarsi, soprattutto in un panorama in cui le protagoniste dei giochi hanno sempre puntato sul far vedere tutto, o quasi, al pubblico. Ad ogni modo, nel recente Super Smash Bros. Brawl, Samus appare avvolta da una tutina fasciante che ha lasciato di stucco, fregiandosi di una forma fisica degna di Miss Universo... più “universo” della nostra guerriera spaziale ce ne sono davvero poche...

 

 

Lulu

E' la bellezza dark della saga di Final Fantasy, estremamente diversa dallo stereotipo della ragazzina in stile nipponico. Niente occhioni luccicanti o cliché teen, ma una personalità complessa e spigolosa che si mostra già dall'abito, tra spacchi vertiginosi e accessori di pelle da vera “mistress”. Maga sopraffina, preferisce lanciare un potente incantesimo piuttosto che combattere corpo a corpo ed è temprata da decine e decine di battaglie. Final Fantasy X rappresenta, infatti, solo uno dei vari pellegrinaggi a cui ha preso parte per battere Sin. Bellissima e misteriosa, un accoppiata che riesce sempre ad affascinare.

 

 

 

 

 

Tifa Lockhart

E' forse il nome più conosciuto per quanto riguarda le bellezze targate Square Enix. Vera e propria regina di Final Fantasy VII, il capitolo che ha consacrato la saga a livello mondiale, Tifa ha saputo scatenare la fantasia di milioni di giocatori grazie a lineamenti dolci e un fisico da top model decisamente mal celato dagli succinti abiti assegnatigli dai designer del gioco. Il successo l'ha portata a comparire non solo a fianco del biondo Cloud nella loro avventura principale, ma a fare anche comparsate più o meno importanti nel mondo di Kingdom Hearts, nello spin-off Dissidia e nel picchiaduro Ergheiz, sempre per la felicità dei maschietti, ben contenti di vederla ancora una volta sui loro schermi.

 

 

 

Chun-Li

Altra bellezza, altra icona. La combattente cinese non è solo una gioia per gli occhi, ma un personaggio che ha segnato pesantemente la storia del nostro hobby preferito. In un periodo dove le donne erano quasi esclusivamente candide principesse da salvare, Chun-Li scendeva in campo per prendere a sonore pedate nel didietro esempi di machismo come Ryu, Ken o Sagat. Dal suo debutto in Street Fighter II il videogame non sarà più lo stesso. Rivoluzione ludico-sessuale, insomma. Agile, muscolosa, equipaggiata con un set di mosse speciali da fare invidia ad un carro armato, la bella cinesina ha fatto innamorare di se generazioni di giocatori, oltre ad una nutrita schiera di suoi avversari nella time-line di Street Fighter, in cui è un punto fermo e presenza fissa. Da ricordare la sua controparte in carne e ossa scelta per il film Street Fighter - La leggenda, dove a darle il volto è la bella Kristin Kreuk, conosciuta per aver interpretato Lana Lang in Smallville.

 

 

 

 

Lula

Non solo combattenti coraggiose nella nostra selezione. Siamo nel 1998 e i ragazzi della CDV (Cossacks, Divine Divinity e Turning Point), per conto di Take Two, sviluppano Lula The Sexy Empire, gioco che passerà alla storia per l'aver letteralmente sdoganato tematiche decisamente “hot” nel mondo dei videogame. Il protagonista si trova a cercare fortuna economica al fianco di Lula, una bellissima ballerina (fallita), anch'essa alla ricerca di una nuova opportunità. Quel che ne nasce è un gestionale in cui il giocatore deve creare un vero e proprio impero nell'ambito dei film per adulti, riuscendo a non essere mai eccessivamente volgare grazie ad una grafica a cartone animato e a trovate più divertenti che squallide. Lula è stata, per molti anni, la faccia più maliziosa e conosciuta nel mondo dei videogame, ma ha pagato il passaggio alla grafica in tre dimensioni. Purtroppo gli episodi successivi al primo hanno portato sugli schermi prodotti decisamente rivedibili. Meglio ricordare la bella Lula come era ai suoi esordi!

 

Bayonetta

La strega in lattex (ok, ok, capelli) è diventata in poco tempo la regina degli action games grazie ad una giocabilità ineccepibile e ad una presenza scenica da infarto. Dominatrice e ammiccante, Bayonetta è forte di curve quasi utopiche nella realtà e di una personalità ironica e maliziosa, mix esplosivo che le ha permesso di andare ad occupare in fretta i sogni di tantissimi utenti. Come se non bastasse, la bella di casa Platinum Games, porta sullo schermo mosse in bilico tra lo spettacolare e il kitsch, tra strumenti di tortura e enormi tacchi a spillo assassini. Come dimenticare, poi, il fatto che essendo vestita dei suoi stessi capelli, ad ogni trasformazione, la bella “proff.” che tutti avremmo voluto al liceo mostri molto più del necessario del suo corpo? Arrivata su PlayStation 3 e Xbox 360 a cavallo tra il 2009 e il 2010, Bayonetta è già un mito... aspettando il secondo capitolo delle sue avventure!

 

 

 

Mai Shiranui

Se Street Fighter ha Chun-Li, i picchiaduro di casa SNK hanno sempre avuto una portabandiera altrettanto bella e letale. Mai Shiranui, ninja capace di combattere con l'ausilio di mortali ventagli, vestita (o svestita) con un costumino rosso ormai diventato simbolo della saga di King of Fighters, facendola balzare in cima alle classifiche di gradimento dei lottatori disponibili. A dirla tutta, Mai ha decisamente fatto furore più per il suo prorompente seno che per le sue qualità di combattente e SNK non ha mai fatto nulla per nascondere le sue forme, evidenziando anzi la sua carica erotica, con animazioni appositamente studiate per ipnotizzare lo sguardo dei maschietti... fan service allo stato puro!

 

 

Nina williams

La femme fatale di Tekken. Assassina prezzolata esperta di Aikido e altre tecniche mortali, Nina porta a spasso un fisico da sfilata e una lunga chioma bionda capaci di far girare lo sguardo a chiunque. Bella, talmente bella che Namco ha preservato il suo aspetto durante la time-line della saga d'appartenenza, facendola rimanere ibernata 19 anni per continuare ad apparire statuaria e inossidabile come sempre. Nonostante la presenza di Anna, sua sorella, Nina sembra comunque essersi sempre accaparrata le preferenze del pubblico, tanto che Namco decise di “regalarle” un gioco tutto suo: Death by Degrees. Peccato che l'unica cosa apprezzabile nel gioco fu, appunto, l'aspetto dell'assassina irlandese. Per fortuna il passo falso non ha leso la sua fama, mantenendola intatta e lasciando che Nina apparisse da protagonista in ogni capitolo della saga di Tekken.

 

 

Christie

Un'altra assassina, ma questa volta su sponda Tecmo, dove il Team Ninja ha dato vita alla saga di Dead Or Alive. Inutile ricordarlo: Dead or Alive unisce un sistema di gioco sopraffino ad uno smaccato amore per le belle donne e per la loro messa in mostra, con tanto di due spin-off a sfondo beach volley che si sono fatti la nomea di essere titoli dedicati ad un pubblico fatto principalmente di voyeur. Cristie, come le sue compagne, sembra proprio essere nata per sfilare in costumi da bagno da infarto, facendoci quasi scordare le sue capacità di combattente che le hanno assicurato una sfilza di successi nel suo mestiere di killer professionista. Insomma, se la doveste incontrare in spiaggia, non guardatela troppo insistentemente: potrebbe anche offendersi...

 

 

Catherine

Arriva solo di recente nel mercato italico, ma riesce nell'impresa di far parlare di se da mesi, con giocatori che ne hanno fatto in pochi minuti una sex symbol. Catherine è un misto di bellezza e malizia, capace di colpire anche semplicemente mostrandosi in un art work, mangiando languidamente una fetta di pizza con sopra un po' troppo formaggio filante... Catherine è la ragazza che compare all'improvviso della monotona vita di tutti i giorni di Vincent che si trova così catapultato tra avventura e incubo dalla biondissima bomba sexy. Atlus ha capito perfettamente la forza della sua creazione, tanto che ci ha bombardati di filmati e immagini che difficilmente sarebbero potuti essere più espliciti. E l'uomo? L'uomo, davanti ad una donna così, non può che ridursi al livello di un caprone... giocate Catherine e capirete il perché!

 

 

 

Rayne

Blood Rayne non è sicuramente una saga che ha tenuto incollati i giocatori per le proprie qualità ludiche, ma Raine è la classica protagonista che vedi una volta e non scordi più. Bellissima a dir poco, violenta senza troppe remore e dotata di poteri derivatigli dalla sua condizione di dampira, mezza umana e mezza vampira... in pratica una succhiasangue senza i problemi legati dal vampirismo, ma solo i lati positivi. Come sempre, alle belle tutte le fortune. Capelli rosso fuoco e tutina nera, due must radicati nei sogni di uomini di tutte le età, come molte sue colleghe anche Rayne può vantare una pellicola cinematografica a lei dedicata diretta, purtroppo, da Uwe Boll. Per grazia di dio a interpretarla era Kristanna Loken (In nome del Re, Terminator 3), una visione che da sola basta a scordarsi il regista di cui sopra... o quasi!

 

Elexis Sinclaire

Menzione d'onore per la pettoruta Elexis, nemesi e desiderio di tutti i fortunati giocatori che hanno messo le mani su SiN, sparatutto degli anni novanta accantonato troppo precocemente dal mercato, ma foriero di interessantissime soluzioni tecnico-ludiche. Elexis non lascia scampo all'uomo che le posa lo sguardo addosso, un vero problema vista la sua attitudine decisamente cinica e rivolta unicamente al portare a termine i propri piani. Per crearla il team Ritual ha usato come base l'italo canadese Bianca Beauchamp, conosciuta come modella fetish e per essersi sottoposta a vari interventi per aumentare il proprio seno... nulla di strano, direte voi, se non fosse che Bianca si è apertamente vantata delle operazioni rifiutando qualsiasi commento ipocrita a riguardo. Chi meglio di lei per dare forma a Elexis?

 

Qual'è il miglior gioco mai sviluppato? E la trama più bella e appassionate? Chi ha portato sui nostri schermi il gameplay più raffinato? Tutte domande a cui la community mondiale di videogiocatori cerca di dare una risposta da decenni, ma di cui non ci vogliamo occupare in questa. No, quantomeno non questa volta. Abbiamo invece deciso di lanciare un sondaggio molto più leggero, ma probabilmente molto più piacevole. Qual'è la protagonista più bella del mondo dei videogame? Ecco a voi una carrellata dove scoprire qualche interessante informazione sulle bellone dei nostri giochi preferiti e rifarci gli occhi con scatti e filmati, per poi votare la vostra preferenza. Come fare? Basterà mettere “mi piace” tramite l'apposita icona Facebook che trovate accanto ad ogni opzione e sarà proprio tramite il numero di approvazioni che stileremo poi una classifica finale. Insomma, amate alla follia una di queste fantastiche ragazze? Fatelo sapere a tutti e raccogliete voti anche tra i vostri amici, ma attenzione: potrebbero avere preferenze diverse dalle vostre, riguardo alle bellezze virtuali! Siamo consci che i videogame offrono decine di ragazze fantastiche, ma abbiamo dovuto stilare una lista ovviamente limitata... aspettiamo quindi i vostri commenti nel forum riguardo alle eroine mancati che secondo voi avrebbero meritato di apparire nel sondaggio! Buon voto e... buona visione!