Speciale E3 2013: la Conferenza Ubisoft

Conferme e novità dalla casa di Guillemot

di Tommaso Alisonno
Qualcuno ha rischiato di perdersela, quando alle 23: 53 il canale ufficiale di Youtube di Ubisoft ha dimostrato di non gradire appieno la mole di accessi dei fan - o è andato in crisi per qualsiasi altra causa. Per fortuna Internet è una grande famiglia e si trova sempre qualche “fratellino”, magari d'oltreoceano, disposto a dare una mano, e così alle 00: 00, puntuale, inizia la conferenza Losangelina della casa Franco/Americana. Ed è una partenza col Rock: sul palco sale nientemeno che Jerry Cantrell degli Alice in Chains con in mano la fedele chitarra, anzi chitarre, visto che tra un brano e l'altro cambia anche strumento. Due piccioni con una fava, Ubi approfitta della star per annunciare di avere in preparazione l'edizione 2014 di Rocksmith, con nuovi pezzi, nuove band, nuove feature, nuovo tutto. La nuova edizione arriverà a Ottobre sulle medesime piattaforme che hanno ospitato il brand in precedenza, vale a dire PC, PS3 e Xbox360.

Facciamo così conoscenza con la presentatrice dell'evento: la bellissima - e soprattutto altissima (sul serio: a che pro quei tacchi slanciati?) - Aisha Tyler, con il tag #girlwood sulla T-Shirt. Da questo momento sul palco e sugli schermi si alterneranno immagini in movimento di svariati giochi, alcuni già noti, altri assolutamente nuovi. Primo a comparire è un titolo decisamente atteso giunto ormai al rush finale: Splinter Cell Blacklist. Il nuovo trailer del gioco firmato Tom Clancy è un montaggio piuttosto caotico, un disturbato multi-schermo dinamico con brevi spezzoni di dialoghi, di giocato e di mappe tattiche. Non c'è modo di vedere nuovo giocato nel dettaglio, ma viene enfatizzata la presenza del multiplayer nella modalità “Spies vs Mercenary”. Il gioco sarà sugli scaffali il 22 Agosto per PC, PS3, Wii U e Xbox360, dunque l'attesa non è più così lunga.

Sceso (virtualmente, s'intende) Sam Fisher dal palco, è subito l'ora di un altro grande eroe di Ubisoft, il quale non si preoccupa di presentarsi senza braccia né gambe: è Rayman, che si palesa con un simpatico filmato in computer-grafica che anticipa il trailer di gameplay vero e proprio. Dell'uomo-melanzana, sugli scaffali tra Agosto e Settembre con Rayman Legends, sappiamo già molto: il filmato ci ricorda però che il nuovo capitolo offrirà un nuovo multiplayer competitivo (oltre al co-op già presente), classifiche online, epiche boss-battle, missioni a tema musicale, per un totale di oltre 120 livelli da superare. Rayman Legends arriverà su PS3, Xbox360, Wii U e PS Vita - queste ultime due versioni forniranno dei contenuti esclusivi, differenti per ciascuna.

ora il turno di un'altra simpatica Ip: The Mighty Quest for Epic Loot - il nome è tutto un programma! In questo titolo free-to-play per PC, i giocatori sono chiamati a costruire e gestire un castello medioevale fluttuante nel mondo di Opulencia, piazzando trappole e guardiani (mostruosi) per difendere il proprio tesoro e contemporaneamente cercando di trafugare quelli altrui. Attualmente in Closed Beta, il gioco andrà in open beta su PC il prossimo Autunno. A seguire di questo simpatico siparietto, ecco arrivare per la prima volta sotto lo stendardo di Ubisoft quel South Park: The Stick of Truth che è nato sotto lo sfortunato vessillo di THQ. Ubisoft ci tiene a specificare che niente del gioco è stato cambiato: “A New Publisher, the same South Park!” recita il disclaimer, e per convincerci viene mostrato l'addestramento alla tecnica segreta detta Naga Saki (...prot!). Il gioco arriverà su PC, PS3 e Xbox360 durante il prossimo periodo Natalizio.

Esaurito l'argomento, la sorridente presentatrice invita sul campo il co-fondatore e CEO dell'azienda, Yves Guillemot, perché da questo momento in poi si parlerà di Next-Gen. Ed il primo gioco chiamato a mostrarci i prodigi della prossima generazione è The Crew, nuovissima IP di guida sviluppata da Ivory Tower, studio rappresentato a L.A. da Julian Gerighty. In The Crew i giocatori saranno introdotti in un vastissimo titolo open-world: la mappa interessata mostrata è vasta quanto tutti gli Stati Uniti, con ogni singola Metropoli presa in esame. I giocatori dovranno guadagnarsi fama e rispetto scalando i rank delle varie organizzazioni presenti in ciascuna città, completando eventi e sfuggendo alla cattura della polizia. Il gioco prevede una vastissima personalizzazione del proprio mezzo, con un tool tra l'altro accessibile anche via remoto (mentre quattro sviluppatori giocano, la presentatrice smanetta con un tablet): il multiplayer mostra un'interazione continua tra i giocatori, con la possibilità di “fare gruppo” rapidamente per affrontare insieme qualsiasi missione.

Il gioco fonde in sé elementi di guida cittadina, di guida autostradale e di guida su sterrato: inizialmente ci vengono mostrati diversi veicoli impegnati in differenti contesti, ma poi parte la missione multiplayer (abbattere un veicolo corazzato) e si nota come l'azione offra effettivamente una transizione estremamente fluida tra le varie fasi. L'inseguimento si snoda infatti sulle strade cittadine, passando però anche per un parco e persino sulla spiaggia, con la sabbia che vola alle sgommate dei piloti. Un titolo insomma molto promettente che vedremo su PC, PS4 e XboxOne all'inizio del 2014, con in più le versioni iOS e Android.

Parcheggiate le vetture nel garage, è il momento di dare uno sguardo al titolo che ha costituito la vera sorpresa durante lo scorso E3 - l'unico, a dirla tutta, che risollevò le sorti di una fiera piuttosto sottotono - presentato da Dominc Guay. Stiamo parlando di Watch Dogs, giunto ormai nelle fasi finali di sviluppo e atteso, come ben sapete, su PC e console di questa e prossima generazione da Novembre in poi. A dir la verità, il trailer che Ubisoft propone è “già visto”: questo perché una quindicina di ore prima è “scivolato” dalle mani del publisher ed è “fuggito” in rete. Si tratta comunque di un lavoro rimarchevole, in cui elementi live-action (ossia con attori veri) e computer grafica si fondono con un'impressionante fading. Del gioco non ci è dato vedere altro - il gameplay farà la sua comparsa durante la conferenza di Sony - ma sono confermate le date di release: su PS3, Wii U e Xbox360 il prossimo Novembre, su PC, PS4 e XboxOne nel periodo di lancio delle nuove console.

La musica invade la conference mentre immagini colorate e ballerini più o meno provetti si scatenano sugli schermi: è il momento di Just Dance 2014, il titolo che porterà la celebre saga di ballo dalla vecchia alla nuova generazione di home console. Previsto in Europa su PS3, Wii, Wii U e Xbox360 il 4 Ottobre e su PS4 e XboxOne al lancio, JD14 offrirà un'esperienza di gioco e di ballo ancora rinnovata, con 6 giocatori contemporaneamente, modalità on-stage, funzionalità DJ per interagire o cambiare la musica durante il ballo, nonché l'opzione Party Master per guidare il ballo degli amici.

Rimessi sullo scaffale dischi e scaldamuscoli da ballerina, il palco viene invaso dai quei terribili, inarrestabili, irresistibili simpaticoni che rispondono al nome di Raving Rabbids. Ma non si tratta di un nuovo gioco, non nel senso tradizionale del termine: Rabbids Invasion è infatti un Interactive TV Show realizzato in collaborazione con Nickelodeon che nel 2014 invaderà (all'urlo di “AAAAAAARGH!!!”) le TV Americane. Si tratta di una serie di episodi in animazione digitale in cui gli spettatori potranno interagire da casa semplicemente puntando il dito contro lo schermo (i vecchietti si ricorderanno di qualcosa del genere negli anni '80-'90, ma si usavano apposite pistole): il sistema riconoscerà le azioni e attribuirà il punteggio.

Abbandonati i Rabbids alle loro peripezie - e ai loro schiamazzi - il palco si fa di nuovo serio all'ingresso di Jean Guesdon di Ubi Montreal, il quale appare tra due filmati di Assassin's Creed IV: Black Flag. Il primo è un trailer in computer grafica che, come spesso accade, cerca di abbracciare le varie fasi di gioco: il protagonista Edward Kenway (il nonno di Connor di ACIII, per chi non lo sapesse) è in una taverna a brindare, quando entrano delle guardie con quello che sembra un nobiluomo. Pochi secondi, e gli uomini di Kenway danno il via ad una rissa, sufficiente per permettere al protagonista di uccidere il nobile in questione: la fuga dell'assassino è una rapida corsa per il porto che termina in mare, su un vascello di nome Delicia. L'arrivo di un grosso galeone porta ad uno scontro a suon di cannonate: quando le navi cozzano, Edward si arrampica sull'albero maestro per passare sull'altra nave e lì affrontarne il capitano a singola tenzone.

Guesdon si prende qualche minuto per illustrare le nuove caratteristiche di ACIV: BF, incarnate dalla vasta libertà di azione offerta al giocatore, il quale ha a disposizione un mondo aperto da esplorare e in cui può dedicarsi alle battaglie navali, al combattimento e al saccheggio, agendo come meglio crede. Il secondo filmato è un collage di varie scene in-game che sembrano confermare tutte queste tesi, mostrando numerose ambientazioni, combattimenti, battaglie navali, immersioni nelle profondità marine tra pesci e mante, persino grosse balene. Non c'è spazio per una dimostrazione di Gameplay - come per Watch Dogs, occorrerà attendere la conference di Sony - ma viene confermata la release di fine Ottobre per PS3, Wii U e Xbox360, mentre PC, PS4 e XboxOne attenderanno la finestra di lancio delle nuove console.

Prima di passare al gran finale - una nuova Ip di cui non vediamo l'ora di parlarvi - c'è ancora spazio per un titolo piuttosto noto: Trials. Il gioco di evoluzioni motociclistiche tornerà nel 2014 in due incarnazioni: Trials Fusion approderà su PC, PS4 e Xbox360 e XboxOne, mentre il nuovissimo Trials Frontier debutterà su Andorid e iOS. Ed ora, Guillemot torna sul palco per mostrare il nuovo gioco sviluppato da Massive per PS4 e Xbox One: il titolo è The Divison, o meglio ancora Tom Clancy's The Division.

Nello scenario fantapolitico catastrofista del gioco, in seguito alla perdita di controllo su un'operazione denominata Dark Winter varata nel 2001 e mirata a dimostrare la fragilità dell'attuale sistema sociale di fronte all'ecoterrorismo, un virus propagato dal denaro ha devastato gli Stati Uniti. In appena 5 giorni si è assistito al collasso dell'attuale sistema economico, finché nel 2007 la Direttiva 51 ha trasformato gli States in una sorta di zona di guerra.

The Division è un Online Open-World RPG - se volete chiamarlo MMORPG, non siete tanto lontani dalla verità. Il filmato che segue mostra il gioco in azione, la cui impostazione è quella di un action-game in terza persona, con focus sulle sparatorie e sulle coperture. Il giocatore ha comunque accesso a una vasta gamma di personalizzazioni, con equipaggiamento a metà strada tra il fantascientifico (come una granata che rotola verso l'avversario in una traiettoria discontinua) e il post-atomic, con armi trovate in giro o personalizzate. E' inoltre possibile notare la presenza di un menù di abilità speciali, nonché l'acquisizione di punti-esperienza in corrispondenza dell'eliminazione di un nemico. Tra una sparatoria in un parcheggio e l'introduzione in un palazzo, fino all'uscita in una nuova zona di guerriglia urbana, la demo (giocata in multiplayer) termina e con essa termina anche la conferenza di Ubisoft.

Il giudizio complessivo è quello di un buono show: per quanto non siano stati mostrati i gameplay di due titoli attesissimi (ma saranno mostrati nella conferenza Sony), Ubisoft ha saputo anche quest'anno intrattenerci con i suoi brand noti e coi nuovi appena presentati, solleticandoci con The Crew e con The Division, entrambi all'apparenza molto belli. Certo, un “piccolo-grande” assente continua ad esserci: qualche rumor dei giorni scorsi ci ha fatto sperare di veder far capolino sul palco anche il tanto sospirato Beyond Good & Evil 2, ma evidentemente non si può avere tutto dalla vita...

Ubisoft fa 13, nel senso che tredici sono i giochi che compaiono, uno dopo l'altro, sul palco di Los Angeles. Ai brand noti, prossimi all'uscita o da mostrare nella successiva conferenza di Sony, viene dedicato un tempo relativo, mentre giustamente ci si sofferma di più su nuove IP come The Crew e Tom Clancy's The Division, entrambe decisamente accattivanti e destinate alla next-gen. Forse ci “sarebbe stato” qualcosina di più, ma tante conferme sono migliori di qualche chimera...