Speciale E3 2013: la conferenza Microsoft

Microsoft stupisce a Los Angeles

di Simone Azzarello
Non era facile, dopo il mezzo (facciamo tre quarti) passo falso del 21 maggio, riconquistare la fiducia di chi, deluso dalla presentazione di Xbox One, aveva iniziato a credere ad una console votata quasi esclusivamente all'intrattenimento “extra-ludico”.

Sono bastati 90 minuti però, perfettamente ritmati e ricchi di contenuti, per stravolgere l'immagine della console e convincere, anche i più scettici, sul supporto di Microsoft all'erede di Xbox 360.

Tante esclusive, pochi multipiattaforma, niente Kinect e niente TV... richieste che Microsoft ha trasformato in fatti con cui spazzare via le critiche, restituendole al mittente con tanto di interessi.

Un lungo video gameplay di Metal Gear Solid 5 apre l'evento, ri-sottolineando come la saga sia ormai “di casa” dalle parti di Redmond, tanto da spingere Kojima a preferire il palco di Microsoft piuttosto che quello dell'evento Konami di qualche giorno fa. Una cosa impensabile solo fino a qualche anno fa.

La sequenza mostrata è di quelle in grado di lasciare il segno: orizzonti visivi a perdita d'occhio e la solita gran regia rappresentano “il nuovo che intriga e il vecchio che piace”, confermando la natura open-world del nuovo capolavoro che arriverà anche su Xbox One, dotato di funzionalità esclusive per Smartglass.

Una piccola parentesi dedicata a Xbox 360 è stata l'antipasto alle tantissime esclusive in arrivo su Xbox One; ad aprirla, con l'unica frase che i giocatori volevano sentire, è Don Mattrick: “Oggi si parlerà esclusivamente di videogiochi”. Una serie di “era ora”, “non chiedevamo altro” sarà rimbalzata ai quattro angoli del globo.

Le prime novità riguardano la conferma del nuovo modello di Xbox 360 (un mix tra l'attuale console e il design di Xbox One disponibile da oggi in USA) e l'annuncio di un servizio che, strizzando l'occhio al PSN Plus di Sony, non riesce tuttavia (almeno attualmente)a convincere sul piano dei contenuti proposti. Halo 3 e Assassin's Creed 2 sono indubbiamente due ottimi giochi, ma con un appeal sui giocatori oggi prossimo allo zero. Un buon punto da cui partire prendendo spunto da quello che, molto probabilmente, rappresenta il miglior servizio nato in questa generazione di console.

Tre invece i nuovi giochi (oltre al già annunciato Fable Anniversary) svelati per Xbox 360:

World of Tanks: titolo apprezzatissimo dai giocatori PC che questa estate debutterà su Xbox 360 con la formula del free to play.

Max and the Magic Marker: un platform bidimensionale sviluppato da Press Play, team recentemente acquisito da Microsoft che in passato aveva già realizzato un episodio per dispositivi touch.

Dark Soul 2: non certo una sorpresa, ma un ottimo modo per vedere le prime sequenze giocate del nuovo titolo di From Software.

Archiviata la pratica “current-gen”, ad aprire il capitolo esclusive è Ryse: titolo Crytek che stranamente sembra aver tratto enormi benefici dal suo sviluppo travagliato. Il gioco, persa la struttura “only Kinect” (piano con i festeggiamenti!), si è rivelato un gioco per controller tradizionale dotato di una componente tecnica davvero impressionante. All'interno di un action adventure, vestiremo i panni di un soldato romano al comando di un esercito. Suggestiva l'ambientazione e altamente spettacolari le sequenza giocate, unico aspetto da rivedere sono invece le animazioni: legnose e poco fluide.

L'annuncio di Killer Instinct -si, avete letto bene!- è stato accolto con grande entusiasmo dal pubblico presente in sala (e siamo sicuri anche da voi a casa), impaziente di tornare a giocare ad uno dei migliori esponenti del genere picchiaduro. Una veste grafica che strizza l'occhio al cell shading di Street Fighter e una gran velocità sono le uniche informazioni captate dal breve trailer mostrato. Sconosciuta la data d'uscita.

Altrettanto inaspettata la presenza di Ted Price, CEO di Insomniac, e l'annuncio di Sunset Overdrive; titolo che ci è apparso subito come un perfetto mix tra Mirror's Edge e Bulletstorm. Ad uno stile colorato e “fumettoso” fa da contraltare una discreta dose di violenza. Una breve sequenza (non giocata) non ci permette tuttavia di scongiurare il pericolo “FUSE 2”. Incrociamo le dita!

Alla voce certezze invece va senza dubbio classificato Forza Motorsport 5, nuovo capitolo dell'apprezzata serie di Turn 10 apparsa in grandissimo spolvero anche sulla nuova console. Ad una realizzazione tecnica di assoluto livello si aggiungono le potenzialità del cloud, caratteristica che consentirà di far evolvere l'intelligenza artificiale degli avversi in relazione al nostro comportamento alla guida.

L'intervento di Phil Harrison (ex figura di primo piano di Sony) porta all'annuncio di Minecraft per Xbox One e introduce Sam Lake, volto storico di Remedy che ci mostra le prime sequenze di Quantum Break. Il gioco punta forte sulla connessione con una serie TV ad esso legata e sulla capacità di influenzare gli eventi di quest'ultima attraverso le nostre azioni. Un'idea interessante accompagnata da una grande atmosfera e da una realizzazione tecnica al top.

Ad un breve filmato di D4, nuova esclusiva dai creatori di Deadly Premonition su cui praticamente non viene spesa una parola, segue “Project Spark”, titolo che sembra voler replicare quanto fatto da Media Molecule con Little Big Planet. Il gioco, proprio come il titolo Sony, promette la possibilità di creare il proprio gioco attraverso l'uso di un editor e offrendo spazi decisamente maggiori rispetto al “rivale”.

Un nuovo filmato di Crimson Dragon, titolo che fa il salto su Xbox One, raccoglie l'entusiasmo del pubblico in sale (stiamo pur sempre parlando del seguito spirituale di Panzer Dragoon, mica il primo arrivato) mentre Mark Whitten conferma l'ampliamento della lista amici (non più limitata a 100), la condivisione dell'abbonamento Xbox Live con tutti i profili registrati sulla console e l'abbandono dei Microsoft Points in favore della valuta reale.

A sorpresa, ma non troppo visti i rumor, è arrivato l'annuncio di Dead Rising 3 in esclusiva Xbox One. Il titolo sembra aver messo da parte l'humor dei primi due capitoli in favore di un impostazione più adulta e meno scanzonata. Un numero esagerato di zombi, la possibilità di costruire armi e usare mezzi prospettano “infinite” soluzioni di gameplay, il tutto condito da una realizzazione tecnica davvero impressionante e una struttura free-roming che promette di ampliare la formula originale.

I ragazzi di CD Project hanno invece alzato il velo su The Witcher 3, confermando quindi l'arrivo del gioco su Xbox One. Una realizzazione tecnica al top, unita ad una mappa di gioco più vasta di quella di Skyrim bastano a far drizzare le antenne agli amanti dei giochi di ruolo. Confermato, naturalmente in esclusiva, il supporto ai comandi vocali di Kinect.

Uno dei titoli più applauditi è stato senza dubbio Battlefield 4, fps che si è mostrato (dopo aver bloccato una console per un paio di minuti) in grandissima forma anche su Xbox One. Dopo una spettacolare sequenza giocata, EA ha annunciato che il primo pacchetto di mappe (second assault) arriverà prima sulla nuova console Microsoft.

A Below, avventura con uno stile davvero ricercato, è toccato invece il compito di portare un po' di poesia. Pochissime purtroppo le informazioni divulgate durante la conferenza.

Sul palco c'è stato spazio anche per Black Tusk, nuovo team Microsoft che ha svelato il suo primo titolo AAA per Xbox One. Un breve trailer e pochissime informazioni suonano tanto come un “ci vediamo alla Gamescom”, destino condiviso con molti dei titoli oggi appena accennati o rivelati in maniera poco approfondita.

Una sorpresa-ciliegina in piena regola, visto l'inizio del trailer, l'annuncio di un nuovo Halo per Xbox One. Il gioco arriverà solo nel 2014, andrà a 60fps (tutti gli altri girano a 30fps) e si avvarrà delle potenzialità del cloud. Master Chief, avvolto da stracci, si trascina a stento in un'ambientazione desertica rivelando infine la propria identità.

Prima di chiudere un evento eccezionale con l'ultimo gioco, Microsoft annuncia che Xbox One arriverà a novembre al costo di 499 euro. Un'edizione “day one” (con tanto di pad e confezione speciali!) è prevista per chi acquisterà la console al lancio.

L'ultimo gioco mostrato è TitanFall, nuova ip sviluppata dai creatori di Call Of Duty che arriverà su Xbox One, Xbox 360 e probabilmente PC. Il gioco promette di fondere l'esperienza di multiplayer e single player in un fps in cui si scontreranno mech e umani. Non stupirà dal punto di vista tecnico ma già da questa prima uscita, insieme a Destiny di Bungie, offrirà ore di sano divertimento agli appassionati del genere.

Si spengono le luci, solo applausi a questo giro... in attesa di una Gamescom in cui Microsoft promette altre soprese.

Era da anni che non assistevamo ad una conferenza E3 così ricca di contenuti e dal ritmo incalzante. Microsoft, grazie al notevole numero di esclusive, è riuscita a riscrivere la poco invidiabile reputazione di Xbox One, confermando uno straordinario supporto ad Xbox One. Per moltissimi videogiocatori da oggi esisterà una sola preoccupazione: trovare 499 euro entro novembre.

E il bello è che ve l'avevamo anche detto di non preoccuparvi...

Era da anni che non assistevamo ad una conferenza E3 così ricca di contenuti e dal ritmo incalzante. Microsoft, grazie al notevole numero di esclusive, è riuscita a riscrivere la poco invidiabile reputazione di Xbox One, confermando uno straordinario supporto ad Xbox One.  Per moltissimi videogiocatori da oggi esisterà una sola preoccupazione: trovare 499 euro entro novembre.<br /><br /><br />E il bello è che <a href="http://gamesurf.tiscali.it/dynamic/articolo/CHIAVE/xbox1369156146113/TIPO_PAGINA/speciali" target="_blank">ve l'avevamo anche detto</a> di non preoccuparvi...