Speciale E3 2012 : Konami Pre-E3 Show

Konami apre le danze dell'E3

di Tommaso Alisonno
L'Electronic Entertainment Expo apre le porte al pubblico Martedì 5 Giugno, ma gli espositori sono naturalmente già a Los Angeles per allestire tutta la kermesse. Diverse case terranno al loro Live Conference direttamente dal palco, ma Konami anticipa, come lo scorso anno, i tempi e promuovere la propria line-up con uno show pre-E3 che si è tenuto nella serata del 31 Maggio (da noi era già il 1° Giugno). All'inizio del reportage, sullo schermo si alternano rapidamente i marchi di ciò che vedremo in scena: Studio Update, PES, ZoE, MGS, MG Rising. Di ciascuno di questi si parlerà nei successivi 30 minuti.

Il presidente di Konami of America, Tomoyuki Tsuboi, fa la sua comparsa sottoforma di ologramma: il dirigente è evidentemente più a suo agio a parlare nella sua lingua natia e la sua voce è doppiata fuori campo in Inglese - probabilmente in Giappone arriverà una versione edulcorata da questa aggiunta. Per prima cosa, lo Show lascia spazio alle celebrazioni: quest'anno ricorre infatti il 25° anniversario di Metal Gear Solid - con tanto di logo celebrativo “scatolato” - presente anche allo Smithsonian American Art Musem di Washington DC in occasione della mostra “The Art of Video Games”.

Si passa dunque a parlare di novità, a partire dal nuovo Studio che la software house ha stabilito a San Francisco: lo studio, denominato Studio Update, è già operativo da circa un anno nel campo dei social games ed ha sfornato titoli mobile quali Frogger Pinball, Puzzle Chaser e Twilight Carnival. La direzione è affidata a John S. Coligan, ed oltre che nei titoli social, lo studio è specializzato nella realizzazione delle controparti Mobile: di grande successo è stato infatti Frogger Pinball per iOs.

Dopo questo escursus social-mobile, la palla passa (è il caso di dirlo) alla rinomata serie calcistica Pro Evolution Soccer ed al lead developer Masuda Kei, che ci guida tra i calci piazzati di CR7 e tutte le altre novità previste nell'edizione 2013 del gioco. Per prima cosa, Kei afferma che il team di sviluppo ha tenuto in gran conto i feedback degli utenti, soprattutto in ambito social: uno dei primi elementi che saltano agli occhi è per esempio la cura particolare che è stata posta nel riprodurre le movenze degli specifici giocatori, con un occhio di riguardo per i grandi campioni (Cristiano Ronaldo è solo un esempio) ma anche per i giovani promettenti.

Ma il calcio non è certo un gioco individuale, bensì di squadra: sotto questo punto di vista, il team ha lavorato per rendere sempre più completo e realistico il sistema di scambio palla tra giocatori, introducendo tra l'altro diversi tipi di passaggio, come quello basso e veloce o quello alto a parabola più lenta. Per fluidificare il gameplay e le azioni, è stato inserito un sistema di controllo sul primo tocco che consente al giocatore che riceve la palla di mettersi immediatamente in movimento o di effettuare tiri più precisi rispetto all'avventato calcio “al volo”. Soprattutto molto richiesta era la nuova possibilità per i difensori di “fare muro”, ossia di gestire l'attaccante senza gettarsi direttamente sulla palla, quanto piuttosto limitando il suo campo d'azione per poi “rubare” la sfera al momento giusto.

Promessa infine una migliore intelligenza artificiale, soprattutto nel comportamento dei difensori all'interno dell'Area e nelle decisioni del portiere. Konami introdurrà inoltre il servizio MyPES per gestire la propria squadra anche attraverso applicazioni esterne al gioco, ma su questo argomento Kei non si è soffermato più di tanto, rimandando il tutto alle prossime Demo. Anche CR7 presta il suo volto alla conference salutando i fan.

E' il momento di un tuffo nel passato, ma una passato riportato in HD: Zone of the Enders HD Collection, e chi altri se non Hideo Kojima può parlarne? Il primo elemento che salta agli occhi è il dettaglio dei mecha, ma Kojima afferma che l'intera sequenza introduttiva è stata rifatta da capo. Oltre a questi punti, però, niente di nuovo trapela su questo lavoro - dopotutto si parla di una Collection HD, e certo il gameplay non sarà una novità...

Torniamo a parlare di Metal Gear 25th Anniversary dopo la parentesi “artistica” del cappello: Kojima racconta di come il brand sia nato dal suo desiderio di fare un gioco Stealth, ossia dove l'avanzare furtivamente fosse più importante e fruttifero dello scontro diretto. Da allora vari Snake (e non solo) si sono alternati sulle scene del brand, dando grande soddisfazione al creatore e al team, fino al succitato riconoscimento in campo artistico. I titoli legati alla celebrazione sono la già pubblicata collection per console HD (in futuro su Vita) e il titolo 3DS in arrivo, tutti remake della saga. Kojima menziona anche Rising e il nuovo Fox Engine, ma per il momento afferma di non poter “dire di più”.

E proprio di Rising si parla adesso, lasciando spazio al trailer che i ragazzi di Platinum Games hanno preparato per l'E3. In questo vediamo rapidamente l'evoluzione di Raiden, da bambino cresciuto in zona di guerra fino al cyber-guerriero che è diventato: soprattutto c'è spazio per il connubio “lotta interiore / lotta col nemico”, ma soprattutto lo stile PG si evince dalla frenesia e dalla violenza delle scene di battaglia. Insomma: un video tutto da guardare in attesa dell'uscita del gioco, prevista per i primi mesi del 2013.

Segue un'intervista congiunta di Kojima Production e Platinum Games: dopo le dichiarazioni di rito (commenti sul registro “volendo dare al gioco un taglio action non potevamo che rivolgerci ai PG, che sono i migliori al mondo”), si passa ad enumerare le feature del gioco. La Katana e la possibilità di tagliare qualsiasi cosa (anche le angurie!) è ovviamente la caratteristica principale, ma questa è integrata ad un gran numero di mosse e di abilità speciali che Raiden eseguirà a corpo libero, come salti, capriole eccetera. Inoltre, sarà anche possibile utilizzare armi differenti dalla Katana, come ad esempio lunghe lance doppie.

Il team ha concluso dicendo che “Metal Gear è un grande brand, e all'interno del brand c'è un grande personaggio di nome Raiden: il nostro compito è fare si che i giocatori lo amino.” D'altronde, un personaggio come lui non avrebbe mica potuto fare un altro lavoro nella vita, no? E se qualcuno non ci credesse, il successivo trailer lo dimostra: pare infatti che il povero Jack abbia girato molte occupazioni prima di impiegarsi nel ramo militare... La Demo di MGRising è inoltre promessa insieme alla release di ZoEHD, prima di raggiungere PSN e XBLA.

La conferenza volge al termine, ma c'è ancora spazio per quella che Tsuboi definisce “un'ultima sorpresa” - se non fosse che coi rumors dei giorni scorsi non è poi così tanto una sorpresa. Ed ecco partire il primo teaser-trailer di Castlevania: Lords of Shadow 2, in cui vediamo un Gabriel Belmont (protagonista del primo capitolo) decisamente corrotto dal potere oscuro: non si preoccupa infatti di affrontare un esercito di folli soldatuncoli, falcidiandoli senza problemi coi suoi poteri super-umani, o meglio ancora vampirici. Si, perché quando deve affrontare un golem di proporzioni importanti, Gabriel afferra un soldato per il cranio e affonda i denti nel suo collo, prosciugandolo del sangue e della vita ma potendo così trasformarsi in un mostro di nebbia.

E' tutto qui? Assolutamente no! Il vero nemico deve ancora arrivare, con l'aspetto di un non meglio identificato spadaccino dai capelli bianchi - ma siamo sicuri che non sia meglio identificato? Uno spadaccino dai capelli bianchi nel mondo di Castlevania... com'è che ci viene in mente un nome che comincia con la A? Infine, l'ultimo short promette ulteriori novità per chi “guarderà nello specchio” allo stand a partire dal 5 Giugno: il logo 3DS fa ovviamente riferimento al già annunciato Castlevania: Mirror of Fate per la tridimensionale console di Nintendo.

Questo è tutto: Konami non ha svelato grosse novità in questa video-conferenza - salvo la conferma dell'oltremodo rumoreggiato Lords of Shadow 2 - in cui ha curato principalmente il ramo delle conferme: conferme di grandi brand, conferme di professionalità, conferme di Konami. Se vi pare...

L'unica vera novità, ed anche questa è in realtà la conferma di un reiterato rumor, emersa dal pre-E3 show di Konami è arrivata alla fine ed è legata al brand di Castlevania. Per il resto, c'è stato modo di sapere qualcosa di più sul prossimo PES e sui brand di Kojima, vale a dire ZoE e MGS, con un occhio di riguardo per l'attesissimo Rising. Conferme, insomma, di professionalità Konami - non è certo poco.