Speciale E3 2011 - La Conferenza di Sony

Questa si che è Vita!

di Tommaso Alisonno
A Los Angeles sono le 17:00, ma qui da noi le 2 di notte, e Sony fa la primadonna facendosi attendere sul palco dell'E3. Alle 17:08 un incaricato informa che la conference inizierà tra una decina di minuti: qualcuno comincia a fare le ipotesi più strampalate, a partire da un attacco Hacker alla sede dell'Expo fino all'idea che la Conferenza in realtà sia pronta e Sony possa “uscire quando vuole”. Alle 17:16 finalmente il megaschermo si illumina e invita gli astanti a indossare gli occhiali 3D: in rapida successione come adesso non ha senso per noi riferirvi, ecco susseguirsi immagini di facce vecchie e nuove, facce intese come videogiochi per tutte le piattaforme, da PS3 a PSP a quella che, per ora, chiameremo ancora NGP. Solo su un'immagine ci soffermiamo, per la sua ilarità: Nathan Drake e Cole McGrath seduti insieme al fresco a bersi una birra...

Al termine della corposa carrellata ecco Jack Tretton, Presidente di SCEA e de facto presentatore dell'evento bucare la telecamera con una sgargiante cravatta azzurra. Le sue prime parole sono il ringraziamento al pubblico e alla stampa per essere intervenuti numerosi all'appuntamento, ringraziamento che si estende agli sviluppatori di terze parti e ai team di sviluppo interni e che ben presto si tramuta in scuse per gli accadimenti che hanno interessato la società nei mesi di Aprile e Maggio: il riferimento è naturalmente l'attacco Hacker che ha messo in ginocchio il PSN per oltre un mese. Ma sembrerebbe che sia tutto bene quel che finisce bene, e Tretton annuncia che adesso l'utenza PSN è già oltre il 90% del totale raggiunto prima dei fatti - una dimostrazione di fiducia da parte degli utenti per cui la società non può che ringraziare ulteriormente.

Un breve cenno al nuovo partner che condividerà i suoi servizi in Nord America, il servizio Cinema Now per l'accesso a pellicole digitali, e finalmente si passa a parlare di giochi, e come iniziare se non con un titolo pluri-annunciato come Uncharted 3: Drake's Deception? A parlare del nuovo episodio del brand nato nel 2007 entra Christoph Balestra di Naughty Dog, ma i convenevoli sono brevi e, controller alla mano, si appresta a mostrare la prima sessione giocata del titolo. Vediamo dunque il buon Drake sul ponte di una nave da crociera sferzata da una tempesta e che ondeggia in balia delle onde. Nathan barcolla come un ubriaco seguendo il rollio e il beccheggio, attraversa ponti allagati e saloni con pesanti lampadari di cristallo, strisciando alle spalle delle guardie, afferrandole e spezzando loro il collo senza farsi notare.

Una serie di agili salti tra le impalcature interne, e Drake si ritrova circondato dagli avversari in una stiva di carico. Da principio fa mostra di arrendersi, ma poi nel più classico degli stili action-movie disarma il nemico più vicino e si dà il via alla sparatoria, sempre ricordando che la nave ondeggia pericolosamente seguendo le ondate della tempesta. Scoppia una granata, una paratia cede e l'acqua comincia a invadere l'ambiente; la nave si inclina sempre di più finché non si rovescia da un lato e comincia ad affondare. Drake deve trovare una via di fuga sott'acqua, ricorrendo agli immancabili QTA per aprire boccaporti bloccati dalla pressione o per liberarsi dai rottami che lo incastrano sul fondo del relitto in-pectore. Quando arriva all'asciutto, la sua ultima fuga dai boccaporti che esplodono per la pressione oceanica è accompagnata dalla data di release : il Primo Novembre in NA. A Seguire un nuovo trailer, con scene nuove e già viste...

Balestra cede poi il posto a Marcus Smith di Insomniac venuto a presentare Resistance 3: anche stavolta le parole lasciano spazio ai fatti, e assistiamo ad alcune fasi di accanite sparatorie contro i Chimera. Gli sviluppatori sembrano voler porre l'attenzione sulla novella possibilità di rubare il Power Core dalle dropship per poi ripercuoterlo sui mostruosi nemici: vediamo i Chimera rimanere ingabbiati a sorte di parafulmini gravitazionali (o qualcosa del genere), o protetti da scudi volanti da abbattere per poterli danneggiare. Sul finire vediamo anche una larva gigante farsi strada senza troppi convenevoli tra i palazzi. Parlando di Resistance 3, Tretton introduce un primo Bundle che prevede il gioco accompagnato da PS Move, PS Navigation Controller e dal supporto “Sharp Shooter” per imbracciare le periferiche come un vero fucile.

Tretton si sofferma adesso sull'argomento 3D Stereoscopico, una tecnologia su cui notoriamente Sony scommette molto e che per il momento è l'unica a supportare sul mercato console. A Settembre Sony presenterà con questa tecnologia anche due collection esclusive: la prima è la God of War Portable Collection, che riproporrà in HD e (appunto) in 3D i due titoli per PSP Chains of Olympus e Ghost of Sparta; la seconda è la Ico & Shadow of the Colossus Collection, che offrirà la versione rimasterizzata dei titoli PS2 di Fumito Ueda - lo diciamo subito, uno dei grandi assenti della conference. Al momento, PS3 supporta oltre 100 titoli in 3D stereoscopico.

A proposito del 3D, Tretton presenta anche un bundle che prevede un nuovo Monitor esplicitamente realizzato per essere interfacciato con PS3 - e difatti presenta anche un aspetto che in parte ricorda la sezione superiore della sfortunata PSPgo. Il monitor permetterà inoltre il “full-split-screen” (passateci la definizione): indossando ciascuno un paio di occhiali 3D, i giocatori vedranno su entrambe le lenti lo stesso fotogramma, ma fotogrammi alternati l'uno e l'altro. Il risultato è che con un solo monitor entrambi potranno godere di un'esperienza di gioco full-screen - sebbene ovviamente si perda l'effetto stereoscopico. Il prodotto sarà venduto in Bundle con un paio di occhiali, un cavetto e il gioco Resistance 3 al prezzo di 499$ (il secondo paio di occhiali potrà essere acquistato a parte a 69$).

Si passa ora a trattare l'argomento PlayStation Move, la periferica Motion Control lanciata lo scorso Autunno, e per primi vengono invitati sul palco Chris Snyder e Erick Boenish di 2K Sports per presentare NBA 2K12, in release il 4 Ottobre. Il gioco presenterà infatti un'innovativa modalità”NBA on the Move” in cui il movimento del cestista, i passaggi, i tiri e i contrasti saranno interamente gestiti tramite il Move, utilizzato come una sorta di puntatore di mouse. A dimostrare la semplicità e la completezza dell'algoritmo ecco salire sul palco Kobe Bryant dei L.A. Lakers - il quale si concede una battuta quando incassa un tiro da tre dicendo “non è realistico” - ma ride.

Salgono poi sul palco gli sviluppatori di Zindagi Games - gli stessi che hanno realizzato Sports Champions - a mostrare un nuovo titolo esclusivo Move: Il titolo è Deadmund's Quest, e prevede di indossare i denutriti panni di un guerriero scheletrico intento ad attraversare dungeon e castelli. Il protagonista potrà avvalersi di numerose armi, le quali si attiveranno automaticamente a seconda del movimento impiegato: spada e scudo, arco, shuriken... non mancheranno i minigiochi come serrature da scassinare, bersagli da colpire col giusto tempismo o ganci da raggiungere con un rampino, anche per raggiungere eventuali vie alternative o segrete, il ché lascia parecchio spazio all'esplorazione. Anche l'avventura dell'uomo morto giungerà quest'Autunno.

E' il momento di Infamous 2, che è in uscita proprio oggi negli States e arriverà Venerdì 10 in Europa. Sulla seconda avventura di Cole McGrath è stato ormai detto molto, e Sucker Punch ha da mostrare solo il nuovo Launch-Trailer, annunciando però che dopo l'Estate giungerà anche per questo titolo il supporto Move, sorte che seguirà anche Little Big Planet 2. Giunge quindi il momento di mostrare il primo trailer di Starhawk, sequel spirituale di Warhawk e sviluppato dagli stessi Santa Monica e Lightbox studios. Come già annunciato, dal trailer si evince che nel gioco, comunque concettualmente un FPS con ampio utilizzo di mezzi aerei e terrestri, saranno implementate delle meccaniche da RTS, come ad esempio la costruzione, la difesa e la conquista di strutture, o mezzi di trasporto che sbarchino cingolati o - perché no - intere caserme. L'immagine arriva fino allo spazio per mostrare le strutture orbitali, ma per ora è tutto quello che si sa del gioco.

Un nuovo trailer mostra dei tetti con stile cartoonoso e un siluette ben nota, sebbene per tutto il tempo in ombra, che si muove furtiva salvo poi essere individuata dalle forze dell'ordine e inseguita in maniera concitata tra sirene e riflettori. Quando finalmente la sagoma raggiunge il suo covo, tutti pensano si tratti di Sly Cooper, ma toltosi la maschera si rivela essere in realtà Dimitri. Dall'uno all'altro cambia poco: il gioco s'intitola Sly Racoon - Thieves in Time ed è previsto per il 2012. Sale poi sul palco Hilmar Pètursson, capo del team di sviluppo di Eve Online, per presentare il loro nuovo titolo Dust514: si tratta di un nuovo FPS MultiPlayer che prevede di fornire partite condivise tra PC e PS3 - qualcosa di cui si è spesso parlato ma raramente realizzato. Nel 2012 ne sapremo di più.

Torna sul palco 2K, ma stavolta non in abiti sportivi quanto piuttosto nella mise casual di Ken Levine di Irrational: è l'ora di mostrare il nuovo trailer di Bioshock: Infinite, con scene di gioco apparentemente parecchio avanzate rispetto agli ultimi filmati mostrati - basta osservare il dettaglio degli occhi e dei capelli della protagonista. Dopo il filmato, Levine fa di tutto per farsi rimproverare da Sony: nonostante infatti anche questo nuovo titolo sia destinato al supporto Move, asserisce che Irrational realizza Core Games e non cose in cui sia necessario muoversi. Alla fine del suo intervento però esprime il suo assenso con Sony mostrando entusiasta, e per primo (altra tiratina d'orecchie), l'NGP - ma per ora il logo della console è ancora coperto dal suo dito. Levine annuncia infatti che il team è al lavoro su un Bioshock per la nuova portatile.

Tretton ne approfitta per aggiungere che il BR di B:I conterrà all'interno, in esclusiva PS3, l'intero primo Bioshock, e che questo non è l'unica esclusiva che Sony possiede sui titoli multipiattaforma: Saints Row: The Third (15 Novembre in USA) per esempio avrà DLC esclusivi e contenuti Move, così come il neo annunciato Star Trek. Di quest'ultimo vediamo il primo trailer: si tratta di un Action Game con modalità cooperativa i cui protagonisti saranno il Dr. Spock e il capitano James T. Kirk; anche questo sarà sugli scaffali nel 2012. Altre esclusive giungono dai giochi Electronic Arts: il titolo di Snowboard SSX offrirà agli utenti Sony le piste del monte Fuji, Need for Speed: The Run 17 vetture extra già presenti nel BR, BattleField 3 conterrà al suo interno tutto BattleField 1943.

Finalmente si giunge al pezzo forte della serata, e Tretton lascia spazio al suo collega/capo, il presidente di Sony Kazuo Hirai.

Qual è l'argomento? Next Generation Portable, naturalmente! Ma prima di estrarre la console portatile dal taschino, Hirai si sofferma, come Tretton, sul fatto di come negli ultimi anni (e negli ultimi mesi) la società abbia imparato molto sul rispetto dell'utente, e di come sia grata della fiducia dimostrata dai fan. L'ultimo nato tra i servizi destinati agli utenti Online è sicuramente PlayStation Suite, realizzato innanzi tutto per lo smartphone Xperia Play e per i nuovi tablet Sony, destinato ad avere sempre più spazio nell'ambiente Android. E, naturalmente, PS-Suite ha il suo ruolo nell'interfaccia online per la nuova NGP - Ooops, pardon: ecco comparire il logo ufficiale di PlayStation Vita, italianissimo nome che sottintende il fatto di come l'apparecchio sia destinato a diventare parte integrante di... beh, della nostra vita di videogiocatori!

L'argomento “Vita” è ovviamente piuttosto pregnante e stiamo preparando uno Speciale apposito che pubblicheremo nelle prossime ore, ma saremmo delle carogne se non vi facessimo perlomeno un riassunto. Parliamo di un apparecchio con due stick analogici, multi-touch-screen, multi-touch-pad posteriore, supporto giroscopico Sixaxis e due telecamere, frontale e posteriore, per la realtà aumentata. Il prodotto sarà disponibile in versione WiFi “liscia” o in versione 3G/WiFi, quest'ultima supportata negli States dal provider telefonicoAT&T. Tra i servizi offerti vengono citati Party, una voice-chat live tra gli utenti nella stessa stanza, e Near, un tool di condivisione di informazioni e contenuti tra gli utenti che entrano in comunicazione occasionale tramite i nodi standard.

Per approfondire l'argomento entra Scott Rodhe di Sony Worldwide Studios, e vengono mostrati in azione uno dietro l'altro Uncharted: Golden Abyss, Ruin e Modnation Racers; più tardi salirà sul palco Yoshinori Ono di Capcom che annuncerà Tekken X Street Fighter per Vita e il relativo personaggio esclusivo, vale a dire Cole McGrath di Infamous2: anche le nostre prime impressioni su questi titoli sono riportate nello Speciale imminente. Finalmente arrivano anche la notizie più attesa: PS Vita sarà distribuita durante la prossima stagione natalizia ed il prezzo ufficiale sarà - udite udite! - 249,99 $ per la versione WiFi-only e 299,99 $ per la versione 3G/WiFi; qui in Europa i prezzi saranno rispettivamente 249 € e 299 €.

La conferenza ha spazio ancora per un ultimo filmato che mostra rapidamente tutti i titoli previsti finora per Vita: Uncharted, Wipeout, Little Deviants, Little Big Planet, Sound Shapes, Project: Gravity, Hustle Kings, Mod Nation Racers, Super Stardust, Ruin, Reality Fighters, Hot Shots Golf, Shinobido 2: Tales of the Ninja, Virtua Tennis 4, Dynasty Warriors, Dragon Crown.

...e a quanto pare per Sony a Los Angeles è tutto. Abbiamo visto proprio tutto? Beh, diremmo di no... Non c'è stato posto sul palco per Twisted Metal, o per The Last Guardian, senza contare molti titoli di terze parti, anche esclusivi (una su tutte Square Enix). Ma tant'è: è bastato l'annuncio del prezzo di Vita a far ricevere a Hirai tutti gli applausi che nessuno si sarebbe sognato potesse ricevere appena un mese fa, quando il PSN era un relitto alla deriva nel mare virtuale...

Sony incentra la sua conferenza principalmente su due argomenti: le novità PS3, molte delle quali sottoforma di contenuti esclusivi o supporto Move su titoli di terze parti, e l'annuncio ufficiale, con nome, data di massima e prezzi, per le due versioni di Next Generation Portable. In circa due ore di conferenza non c'è stato modo però di mostrare tutte: molte le assenze, anche importanti, e soprattutto nessuna “sorpresa” dell'ultimo momento. Così è la Vita!...